Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

2045 - ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA

Presentazione

Obiettivi Formativi

Obiettivi specifici: Gli obiettivi generali e la struttura del piano degli studi di seguito descritto si rifanno ai contenuti del nuovo schema di DM Nuove Classi di Laurea (Disciplina corsi di laurea magistrali), che definisce i Corsi di laurea magistrali nell'osservanza delle direttive dell'Unione europea ed al Regolamento Didattico d'Ateneo dell'Universita' degli Studi di Palermo. Il percorso formativo prevede l'acquisizione di 360 Crediti Formativi Universitari (CFU) nei 6 anni di corso e di circa 60 CFU per anno. La distribuzione dei 360 CFU e' determinata nel rispetto delle condizioni riportate negli allegati al DM che stabilisce i CFU da attribuire agli ambiti disciplinari includenti attivita' formative "indispensabili" alla formazione dell'Odontoiatra. Al CFU, che corrisponde a 25 ore di impegno medio per studente, si propone l'attribuzione di un valore di almeno 8 ore per la lezione frontale e di almeno 10 ore per l'attivita' di esercitazione/tirocinio, in linea con le linee guida dell'Ateneo di Palermo. La restante quota del CFU rimane a disposizione dello studente per la rielaborazione dei contenuti e lo studio personale. I titolari degli insegnamenti professionalizzanti sono responsabili del tirocinio relativo all'insegnamento. Per ogni singolo tirocinio potra' essere effettuata una valutazione in itinere di cui il docente terra' conto al fini del voto finale d'esame. Le conoscenze fisiopatologiche e cliniche di medicina e chirurgia e quelle odontostomatologiche acquisite con le attivita' formative comprese nel piano didattico e le attivita' pratiche di tipo clinico determinano e definiscono il profilo professionale dell'Odontoiatra che opera nei Paesi dell'Unione Europea. Autonomia di giudizio: Il Laureato magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria deve possedere un livello di autonomia culturale, professionale, decisionale ed operativa tale da consentirgli un costante aggiornamento, avendo seguito un percorso formativo caratterizzato da un approccio unitario allo stato di salute orale dell'individuo sano e/o malato, anche in relazione all'ambiente fisico e sociale in cui e' inserito. Inoltre, deve essere in grado di effettuare valutazioni statistiche sulla base degli strumenti che gli sono stati messi a disposizione durante il corso di studi. Tali competenze verranno acquisite e verificate attraverso attivita' di problem solving e diagnosi di casi clinici. Abilita' comunicative: Il Laureato magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria deve essere in grado di gestire i rapporti con i colleghi medici ed odontoiatri, con gli igienisti dentali, con gli assistenti ed i collaboratori e con i pazienti. Tali capacita' verranno acquisite e verificate attraverso incontri con pazienti, tutor ed assistenti favorendo la partecipazione attiva degli studenti. Capacita' di apprendimento: Il Laureato magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria deve aver sviluppato capacita' di apprendimento necessarie per intraprendere ulteriori studi con un elevato grado di autonomia. Tali capacita' saranno sviluppate attraverso la quota di tempo riservata allo studio autonomo e all'autoapprendimento, favorendo attivita' di riflessione ed elaborazione di tematiche affrontate nello svolgimento del corso. La verifica potra' essere effettuata attraverso la preparazione di relazioni o presentazioni generali di concerto con il corpo docente.

Sbocchi Occupazionali

Profilo: Odontoiatra Funzioni: Lattivita' dellodontoiatra puU' essere ricondotta ad alcune funzioni fondamentali che comprendono: - Valutazione anamnestica del paziente, con particolare riguardo a malattie che possano aver influito sulla patologia odontostomatologica rilevata e/o essere rilevanti nella definizione dei presidi e cure. - Esame clinico dellapparato stomatognatico. - Diagnosi delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti, del cavo orale, delle ossa mascellari e dei relativi tessuti. - Prevenzione a livello individuale e comunitario delle patologie odontostomatologiche. - Terapia delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti, del cavo orale, delle ossa mascellari, delle articolazioni temporo-mandibolari e dei relativi tessuti nonchE' la riabilitazione odontoiatrica. - Prescrizione di medicamenti e presidi necessari all'esercizio della professione. Competenze: - Pratica della gamma completa dell'odontoiatria generale nel contesto del trattamento globale del paziente, senza produrre rischi aggiuntivi per il paziente e per l'ambiente. - Individuazione delle priorita' di trattamento coerentemente ai bisogni, partecipando con altri soggetti alla pianificazione di interventi volti alla riduzione delle malattie odontostomatologiche nella comunita' derivanti dalla conoscenza dei principi e dalla pratica dellodontoiatria di comunita. - Approccio al caso clinico di tipo interdisciplinare, anche e soprattutto in collaborazione con altre figure dell'Equipe sanitaria, approfondendo la conoscenza delle regole e delle dinamiche che caratterizzano il lavoro del gruppo degli operatori sanitari. - Riconoscimento dei propri limiti nell'assistere il paziente indirizzandolo ad altre competenze per terapie mediche. - Controllo dell'infezione crociata per prevenire le contaminazioni fisiche, chimiche e microbiologiche nell'esercizio della professione. - Prescrizione dei farmaci direttamente correlati con la pratica dell'odontoiatria comprendendo eventuali implicazioni della terapia farmacologica di patologie sistemiche sulle patologie e sulle terapie odontoiatriche. - Applicazione nei limiti consentiti all'odontoiatra delle tecniche di controllo dell'ansia e del dolore connessi ai trattamenti odontoiatrici. - Esecuzione di esami radiografici dentali con le tecniche di routine (periapicali, bite-wing, extraorali), proteggendo il paziente e l'Equipe odontoiatrica dalle radiazioni ionizzanti; riconoscimento dei segni radiologici di deviazione dalla norma. - Organizzazione dell' Equipe odontoiatrica utilizzando la gamma completa di personale ausiliario odontoiatrico disponibile. - Interpretazione della legislazione concernente l'esercizio dell' odontoiatria del paese dell'Unione Europea in cui l' odontoiatra esercita e presta assistenza nel rispetto delle norme medico-legali ed etiche vigenti nel paese in cui esercita. - Comunicazione efficace col paziente fornendo allo stesso adeguate informazioni, basate su conoscenze accettate dalla comunita' scientifica per ottenere il consenso informato alla terapia. - Analisi della letteratura scientifica in base ai principi della medicina basata sulle evidenze applicando coerentemente i risultati della ricerca alla terapia. Sbocchi: I Laureati magistrali in Odontoiatria e Protesi dentaria hanno sbocchi occupazionali nell'ambito della libera professione di Odontoiatra in studi professionali ed in ambulatori. Possono, altresi, svolgere attivita' dirigenziali di I e II livello presso le strutture del Servizio Sanitario Nazionale. Per essere abilitato allesercizio della professione di Odontoiatra il laureato magistrale in Odontoiatria e protesi dentaria dovra' superare un Esame di Stato. LUniversita' degli Studi di Palermo e' sede di Esame di Stato. L'odontoiatra puU' trovare impiego anche nel settore della ricerca in campo clinico, biologico, biomeccanico e merceologico. Il laureato ha inoltre sviluppato le capacita' di apprendimento necessarie per la formazione specialistica post-laurea (specializzazione, master, dottorato).

Caratteristiche della Prova Finale

Per il conseguimento della Laurea magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria e' prevista la presentazione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore. La tesi potra' essere redatta anche in una lingua straniera preventivamente concordata. Il Regolamento della prova finale, approvato dal Consiglio del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi dentaria il 12-2-2013, e' allegato in calce.