Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Comunicazione Istituzionale

Newsletter dell'Università degli studi di Palermo Direttore responsabile dr. Pino Grasso

News n.05 del 22 gennaio 2018

AteneoNews nuovoIn questo numero:

 

IN PRIMO PIANO

  • Unipa presenta il calendario con le molteplici iniziative del 2018

NOVITÀ UNIPA

  • Il prof. Mario Barbagallo nella Cabina di Regia nazionale per il monitoraggio del Piano Nazionale della Cronicità
  • Ricerche Unipa su come la religione influenza alcuni aspetti della vita dei ragazzi

BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’ 

  • Stage nelle Istituzioni Europee
  • “Festival delle Carriere Internazionali”, slitta la deadline

CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

  • L’Annunciazione della Pinta dal Museo Diocesano di Palermo ritorna nella chiesa d’origine
  • Lectio Magistralis “La rivoluzione documediale e il comunismo senza comunità”
  • Seminario sulla tutela del risparmio al Consorzio universiatrio di Caltanissetta
  • Al museo Pasqualino: “Cucota- culture and communication of taste”
  • Al DEMS si presenta il volume del prof. Marco Causi dell’Università Roma 3

ECO DELLA STAMPA

  • Presentata la nuova mappa del futuro della fisica delle astroparticelle in Europa

_____________________________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Unipa presenta il calendario con le molteplici iniziative del 2018

Calendario Unipa 2018Presentato dal rettore Fabrizio Micari il calendario Unipa 2018. Una carrellata di iniziative che saranno presentare nel corso dell’anno appena iniziato e che sono illustrate attraverso le immagini più significative dei luoghi e dei momenti della vita universitaria.

“Nel corso del 2018 porteremo avanti un lavoro insieme con la Regione, il Comune e gli altri attori istituzionali presenti nel territorio - ha spiegato il Rettore Micari – al fine di promuovere la conservazione, l’arricchimento, la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale e scientifico del nostro Ateneo”.

• Sala delle Verifiche       

Gennaio-febbraio, “Madè Nativity”, rassegna che presenta cicli pittorici, singoli dipinti e serie complete di disegni e dipinti che coprono una grande parte della vita artistica di Pippo Madè, alle quali si affiancano altre numerose opere tra cui l’installazione scultorea “Natività” in vetro di Murano

Marzo-aprile, “Exempla moralia - Arazzi figurati del barocco siciliano”, Mostra di Arazzi provenienti da collezioni pubbliche e private a cura della prof.ssa Maria Concetta Di Natale e del prof. Maurizio Vitella

Maggio, “Architetto Giuseppe Damiani Almeyda - la città del XX secolo”, che ripercorrerà il modo in cui Almeyda disegnava i prospetti, i decori, i lampadari i pavimenti delle sue ‘creature’

• Chiesa di Sant’Antonio Abate

Gennaio, “La farmacia in uno scatto”, mostra a cura di Silvestre Buscemi.

Sala delle Armi

Gennaio-febbraio, “Ernesto Basile, Designe avant la lettre”, mostra a cura di Dario Russo e Massimiliano Marafon Pecoraro Sala delle Capriate 

Ottobre, Festival delle Letterature migranti, alla sua quarta edizione l’evento ragiona di migrazioni fisiche e intellettuali, e assume le migrazioni quale criterio interpretativo del Contemporaneo. Alla manifestazione, promossa dal Comune di Palermo, hanno già preso parte centinaia di autori provenienti da tutto il mondo. 

• Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) Orto Botanico  

Gennaio, “Consegna del Restauro delle quattro Stagioni del Ginnasio”, da parte del Settore Programmazione, progettazione e direzione dei lavori degli interventi relativi alle nuove opere, e manutenzione straordinaria del patrimonio edilizio dell'Ateneo

Febbraio-marzo, “Le Ceramiche De Simone”, mostra presso la Sala Tineo curata dalla prof.ssa Di Natale e dal prof Sajeva, che esporrà le prime produzioni ceramiste di De Simone

Marzo-giugno, “Orto giurassico”, il SiMuA ospita i dinosauri nella Serra della Regione, prima di trasferirli al Museo Gemmellaro

Marzo, “Zagara di Primavera”, mostra mercato di piante rare, inusuali e curiosità botaniche dedicato al florovivaismo di piante indigene ed esotiche, in collaborazione con FAI, Radice Pura e Orticola di Lombardia, la cui Madrina sarà Serena Dandini

Aprile, “Earth Day”, evento promosso per il sesto anno consecutivo da "Fuori Orario Production", in collaborazione con SiMuA, in occasione della 48ma Giornata Mondiale della Terra indetta dalle Nazioni Unite;

Maggio, “Tasting Africa”, evento promosso da SALAMBÒ, IDIMED, in collaborazione con SiMuA e altri partner finalizzato alla contaminazione tra le culture dell’Italia e dell’Africa SubSahariana nell'ambito del cibo, dell'arte, della cura del corpo e dell'artigianato

Maggio-giugno, “Orto in Arte”, evento culturale-artistico-antropologico, promosso da "Rinascita" - rappresentata da Margarida Tavares - in collaborazione con SiMuA, dedicato all’eccellenza creativa nella varietà delle sue espressioni attraverso la natura, i colori, il movimento e la parola. Ospiti Teresa Mnnino e Alessandro Bergonzoni

Giugno, “Una Marina di libri”, 9° edizione del festival del libro di Palermo, appuntamento letterario di rilievo nel panorama culturale nazionale, importante momento di incontro promosso da Nicola Bravo, Presidente del CCN Piazza Marina & Dintorni

Giugno-novembre, “Manifesta 12 Palermo”, manifestazione culturale, promossa dalla Fondazione Manifesta 12 Palermo, finalizzata alla realizzazione di programmi di alta qualità nell'istruzione, ricerca e produzione nell'arte e nella cultura

Settembre, “Fiera Biodiversità alimentare del Mediterraneo”, fiera organizzata da IDIMED, in collaborazione con SiMuA, è finalizzata alla conoscenza e valorizzazione   delle eccellenze alimentari dei Paesi del Mediterraneo

Ottobre, “Zagara d’Autunno”, mostra mercato di piante rare, inusuali e curiosità botaniche dedicato al florovivaismo di piante indigene ed esotiche, in collaborazione con FAI, Radice Pura e Orticola di Lombardia

Giugno-settembre, “Orto Sinfonico”, concerti di Artisti dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, sia in Sala Lanza, sia al Ginnasio, per solisti, duetti, trio e quartetti

Museo della Radiologia

Ottobre, “Radiologia e Arte”, rassegna che inaugurerà i nuovi locali per esporre le nuove collezioni a cura di E. Cardinale

• Museo storico dei Motori e dei Meccanismi

Gennaio, “La Jaguar alla Targa Florio”, mostra di fotografie ed auto sulla attività sportiva della Jaguar alla Targa Florio

Febbraio, “Porsche 3000: il gioiello ricostruito”, attività didattica che prevede la illustrazione ed il rimontaggio completo “in diretta” presso il Museo dei Motori di un motore Porsche 3000, per gli allievi ingegneri meccanici e gli studenti di varie scuole superiori (su prenotazione). L'intero processo sarà filmato e successivamente pubblicizzato attraverso vari canali mediatici

Marzo-aprile, “Esperienza Insegna”, partecipazione del Museo dei Motori alla manifestazione Esperienza Insegna, con visite guidate del Museo e laboratori didattici realizzati in collaborazione con la associazione Palermoscienza e l’Istituto Tecnico Statale V.E.III di Palermo

Marzo-aprile, “Palermo Scienza”, avvio di un ciclo di eventi con laboratori didattici su temi scientifici presso il museo dei motori, realizzato in collaborazione con la associazione Palermoscienza

Maggio, “Commissioni tra Arte e Tecnologie”, realizzazione di una mostra di opere d’arte contemporanee

Ottobre, “Targa Florio Classic e Ferrarri Tribute 2018”, 7° edizione che prevede raduno di auto d’epoca

Ottobre, “Nel segno del cavallino rampante”, mostra temporanea realizzata in collaborazione con l’Aeronautica Militare, i musei aeronautici italiani e la Ferrari

• Complesso Monumentale di Sant’Antonino

Gennaio, Restauro del Complesso Monumentale, Il restauro è finalizzato al recupero dell’originaria configurazione architettonica. Si è posta particolare attenzione al recupero del chiostro e del portale di ingresso su Piazza Sant’Antonino. Durante i lavori di recupero dell’ex Convento di Sant’Antonino sono state rinvenute porzioni di affreschi, anch’essi restaurati, raffiguranti episodi della vita di Sant’Antonio 

Febbraio, “Inaugurazione del Mulino”, mostra dei Pani Votivi Siciliani e dei Grani Antichi

Novembre, Inaugurazione de “La Galleria delle Arti Popolari”, in collaborazione con la Fondazione “Buttitta” che raccoglie le opere e gli oggetti selezionati dal curatore

• Campus di Viale delle Scienze e altre sedi universitarie

Gennaio, Giornate della Memoria, serie di eventi di commemorazione e studio in occasione della Giornata della Memoria

Febbraio, Inaugurazione della Gipsoteca dell’Edificio 15 - Dipartimento di Culture e Società, la sala con i gessi restaurati dagli allievi e dai restauratori del Corso di laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali di UniPa ü Febbraio-aprile, Ti racconto il mio libro tra ricordi e letture, sei incontri con personalità del mondo della cultura, del teatro, delle Istituzioni che racconteranno, tra ricordi e letture, il libro che ha accompagnato la loro adolescenza e si concluderà in occasione della Giornata Mondiale del Libro

Maggio, Commemorazione delle stragi, serie di eventi di commemorazione degli episodi stragisti del '92 in collaborazione con la Fondazione Falcone che coinvolgeranno la comunità accademica, studentesca e cittadina.

Maggio, La Settimana delle biblioteche, serie di iniziative volte alla valorizzazione dei libri, della lettura e dei Poli bibliotecari di Ateneo

Maggio-novembre, Festival dell’Ingegno, il concorso idee e opportunità per gli studenti talentuosi dai 18 ai 36 anni che vogliono trasformare intuizioni e studi originali in soluzioni concrete e utili per le diverse realtà aziendali pubbliche e private del territorio e per il miglioramento della qualità della vita a Palermo

Novembre, Una sciarpa rossa contro la violenza sulle donne, nella ricorrenza della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne - l’Università degli Studi di Palermo organizzerà, in collaborazione con la Polizia di Stato - Questura di Palermo, più giornate dedicate a questo tema con la finalità di sensibilizzare gli studenti su un problema, quello della violenza sulle donne, che investe così prepotentemente la società civile contemporanea

 

NOVITÀ UNIPA

1. Il prof. Mario Barbagallo nella Cabina di Regia nazionale per il monitoraggio del Piano Nazionale della Cronicità

Barbagallo MarioIl Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin ha designato il Prof. Mario Barbagallo, Ordinario di Medicina Interna e Geriatria (MED/09) del nostro ateneo quale componente della Cabina di Regia nazionale per il monitoraggio del Piano Nazionale della Cronicità.

La riunione di insediamento della predetta Cabina avrà luogo il prossimo mercoledì 24 gennaio 2018 al Ministero della Salute, in Via Ribotta n. 5 a Roma.

La Cabina di regia ha il compito di: coordinare a livello centrale l'implementazione del Piano nazionale della cronicità e monitorarne l'applicazione e l'efficacia; guidare e gestire gli interventi previsti dal Piano definendo una tempistica per la realizzazione degli obiettivi prioritari; coordinare a livello centrale le attività per il raggiungimento dei singoli obiettivi monitorare la realizzazione dei risultati; promuovere l'analisi, la valutazione e il confronto sulle esperienze regionali e locali di attivazione di nuovi modelli di gestione della cronicità; diffondere i risultati delle buone pratiche e promuovere la loro adozione sul territorio nazionale; raccogliere dati e informazioni sui costi connessi alla gestione della cronicità; valutare sistemi innovativi di remunerazione dell'assistenza ai malati cronici e formulare proposte in merito; produrre una Relazione periodica sugli obiettivi realizzati e sullo stato di avanzamento dei lavori.

Le Cronicità oggetto del Piano includono tra le altre le malattie renali croniche e insufficienza renale, le malattie reumatiche croniche, le malattie intestinali croniche, le malattie cardiovascolari croniche e lo scompenso cardiaco, le malattie neurodegenerative, malattie respiratorie croniche: BPCO e insufficienza respiratoria cronica.

 

2. Ricerche Unipa su come la religione influenza alcuni aspetti della vita dei ragazzi

Due ricerche nell’ambito della Psicologia della religione sono state condotte presso il Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione che saranno pubblicate su una rivista e un libro internazionali. Gli studi sono stati portati avanti dal dottore di ricerca Nicolò Iannello e dal gruppo di ricerca del prof. Cristiano Inguglia e della prof.ssa Alida Lo Coco. Al primo studio ha collaborato un professore americano, Sam Hardy, con il quale Iannello ha approfondito la psicologia della religione in America per 6 mesi.

“Questo lavoro ha analizzato, su un campione di ragazzi italiani (14-18 anni) – spiega Iannello – le influenze della religione e della spiritualità sull’atteggiamento verso le persone di culture diverse; in particolare, su ciò che in termini psicologici può definirsi “empatia etnoculturale”; la seconda ricerca, invece, ha indagato le influenze dell’impegno religioso sul benessere psicologico e sull’ottimismo in un campione di studenti italiani di età compresa tra i 14 e i 30 anni. I dati sono stati raccolti tutti a Palermo, all’università e in diverse scuole superiori”.

Lo scopo delle ricerche sono di offrire un parere scientifico e diversi spunti di riflessione sulla religione e, in modo particolare, sul modo in cui essa influenza alcuni aspetti della vita dei ragazzi. I risultati dimostrano quanto la religione sia ancora oggi un'importante fonte di senso nella vita dei giovani.

 

BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’ 

1. Stage nelle Istituzioni Europee

Studenti Facoltà ArchitetturaLo European External Action Service, EEAS, servizio diplomatico dell’Unione europea, offre stage di 5 mesi nell’ambito del programma Blue Book Traineeship.

Ai tirocinanti è data l’opportunità di comprendere meglio il funzionamento delle istituzioni dell’UE e del processo decisionale e delle politiche nel settore delle relazioni esterne. Il contenuto del lavoro dipende in gran parte dalla divisione geografica o tematica cui verrà assegnato il tirocinante, con questioni che vanno dai diritti umani alla prevenzione dei conflitti.

Per poter partecipare è necessario avere una laurea almeno triennale e ottima conoscenza dell’inglese o del francese o del tedesco. Sono esclusi tutti coloro che hanno precedentemente svolto più di 6 settimane di formazione o lavoro in servizio, retribuito o non retribuito, presso una qualsiasi delle istituzioni, enti o agenzie europee.

La retribuzione è di 1.159,44 euro mensili, oltre il rimborso delle spese di trasporto e la possibilità della copertura dell’assistenza sanitaria. La scadenza per l’invio delle candidature è fissata al 31 gennaio 2018.

Le informazioni necessarie per la compilazione del bando sono consultabili all’indirizzo:

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/8354/blue-book-traineeship-eeas_en%20e%20qui%20https://ec.europa.eu/stages/

 

2. “Festival delle Carriere Internazionali”, slitta la deadline

La quarta edizione del Festival delle Carriere Internazionali si terrà a Roma dal 24 al 27 Marzo 2018. Se sogni una carriera internazionale, non farti sfuggire l’occasione di partecipare a questo unico evento, dove riuniremo i più prestigiosi enti internazionali d'Europa, Nazioni Unite, Istituzioni Europee, grandi ONG, multinazionali, giornalisti di fama mondiale, traduttori e mediatori linguistici, ma soprattutto migliaia di giovani provenienti da moltissimi Paesi del mondo.

Sono già 10.000 i ragazzi che hanno fatto domanda per partecipare al nostro evento, visto il numero così elevato di richieste per dare modo a tutti di effettuare le procedure di registrazione in tempo la deadline di registrazione è stata spostata al 26 gennaio 2018.

Ecco gli step da seguire per completare la procedura d’iscrizione:

1) vai sul sito www.internationalcareersfestival.org/registration.asp

2) compila l'application e scegli il progetto più adatto a te

3) dimostra di avere almeno un livello intermedio di conoscenza della lingua inglese

4) completa la registrazione

Le attività principali previste dal Festival sono: orientamento alle carriere internazionali, simulazioni pratiche, incontri con esperti del settore, competizioni con migliaia di studenti internazionali, opportunità per una carriera di successo e valorizzazione del talento. Durante le quattro giornate, a seconda delle proprie preferenze, si può scegliere tra uno di questi 4 progetti:

- Rome model united nations - simulazione delle Nazioni Unite, indicata per studenti di relazioni internazionali, scienze politiche e giurisprudenza

- Rome business game - simulazione di case studies aziendali, indicata per studenti di economia, ingegneria, marketing, informatica

- Rome press game - simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione, indicata per studenti di comunicazione, interpretariato e traduzione, lettere e filosofia

- International careers course - corso pratico di orientamento al carriere internazionali, indicato per studenti di tutte le discipline

Il Festival ha anche una sezione aperta al pubblico che è la Fiera delle Carriere Internazionali, una grandissima area espositiva che è aperta sia ai partecipanti dei 4 progetti che al pubblico. La Fiera, suddivisa tra formazione e lavoro, consente a migliaia di giovani un incontro diretto con esperti del settore, come occasione per ottenere consigli sulla formazione adeguata o come opportunità per trovare stage o tirocini in azienda, istituzioni internazionali e ONG.

Non aspettare ancora, dai il via alla tua carriera internazionale!

Per maggiori informazioni: http://www.internationalcareersfestival.org/

http://www.carriereinternazionali.com/

Info e contatti: Giovani nel Mondo Association Via Policarpo Petrocchi 10 - 00137 Roma – Italia   info@festivaldellecarriereinternazionali.org 06/89019538.

 

CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

1. L’Annunciazione della Pinta dal Museo Diocesano di Palermo ritorna nella chiesa d’origine

Lunedì 22 gennaio 2018, alle ore 18, nella chiesa di Maria Santissima Annunziata “la Pinta” di piazza della Pinta, 8 a Palermo, sarà presentata la ricollocazione nel presbiterio della chiesa della Pinta di Palermo dell’antica pittura con l’Annunciazione, già in deposito al Museo Diocesano di Palermo da molti decenni. L’iniziativa organizzata dall’Arcidiocesi di Palermo e dalla Fondazione “Farmafactoring” prevede una Lectio magistralis che sarà pronunciata dalla prof. Maria Concetta Di Natale, ordinario di “Culture e Società”.

A 18 anni dall’ultima esposizione, nella mostra dedicata al pittore Vincenzo da Pavia, nel 1999, rivede la luce nel luogo ove fu esposta intorno al 1648, ben 370 anni fa, la cinquecentesca pittura raffigurante l’Annunciazione, titolare della chiesa della Pinta al Palazzo Reale di Palermo.

In occasione della mostra fotografica “La lunga vita. Longevità: nuova fonte di energia”, organizzata dalla Fondazione Farmafactoring nella chiesa della SS. Annunziata della Pinta, con la collaborazione della Soprintendenza ai BB.CC.AA. e dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Palermo, il direttore di quest’ultimo Ufficio, don Giuseppe Bucaro, ha favorito il ritorno nel presbiterio della principale icona della chiesa ove era oggetto di antichissima devozione.

La mostra fotografica, la cui apertura è stata prorogata fino al 31 gennaio, godrà così di un ulteriore corredo di preziosi apparati decorativi, come gli affreschi in controfacciata e gli stucchi tardo seicenteschi attribuiti a Giuseppe Serpotta, fratello del più noto Giacomo.

La tavola dell’Annunciazione dipinta a tempera e olio su legno dopo il 1539, data ad ignoto pittore meridionale, era esposta nell’antica chiesa della Pinta a Porta S. Giorgio, gestita dalla confraternita eponima fondata nel 1344 e molto prestigiosa, tanto da avere ricevuto il sostegno dell’Imperatore Carlo V durante la sua visita a Palermo nel 1535. Una volta demolita la chiesa nel 1648 per edificare uno dei baluardi del Palazzo Reale, la confraternita trasferì il suo culto nella vicina chiesa dell’Itria che da quel momento venne definita dell’Itria o della Pinta, perdendo di fatto, però, la devozione originaria, la cui immagine fu coperta per molti secoli.

La tavola, per quanto non sia ancora stata ricondotta ad una mano precisa, è stata ritenuta da alcuni prodotto di ambito non locale e da collocarsi nella cultura di Polidoro da Caravaggio, presumibilmente tra Napoli e Messina, da altri, invece, quale retaggio di quel gusto ma per mano di Vincenzo da Pavia, nella cui mostra monografica a Palermo fu esposta nel 1999. Risultano altresì evidenti ridipinture nel manto dell’angelo da ricondurre alla sfera dei pittori tardomanieristi, come lo Zoppo di Gangi, tra le fine del XVI e i primi anni del XVII secolo.

Il Museo Diocesano di Palermo e l’Ufficio BBCCEE dell’Arcidiocesi proseguono con le operazioni che hanno già visto il ripristino degli apparati pittorico-devozionali a Palermo nelle chiese di S. Cristoforo (1998, 2000), di S. Antonio Abate di Palermo (2001), di S. Eulalia dei Catalani (2002, Madonna di Monserrato) e di Valverde (2005, con la pala di Pietro Novelli), negli oratori dei Bianchi (2005, con la grande Crocifissione di Antonio Manno) e del SS. Rosario in S. Cita (Adorazione dei Magi di Pietro d’Asaro), nelle chiese del SS. Salvatore (2016, S. Orsola cinquecentesca) e di S. Nicolò all’Albergheria (2017).

Info Museo Diocesano di Palermo: via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile di Palermo), accanto alla Cattedrale – 091/6077303, 0916077215 - museo@diocesipa.it www.museodiocesanopa.it

 

2. Lectio Magistralis “La rivoluzione documediale e il comunismo senza comunità”

Una lectio magistralis sulla rivoluzione documediale e il comunismo senza comunità, sarà tenuta da Maurizio Ferraris, docente dell’Università degli Studi di Torino lunedì 22 gennaio 2018, alle ore 10.30, presso l’Aula Multimediale VII piano del Dipartimento di Culture e società di viale delle Scienze (ed. 15) a Palermo.

Ad introdurre l’ospite saranno il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo Fabrizio Micari, il Direttore del Dipartimento Culturale e Società Maria Concetta Di Natale e il Coordinatore del Dottorato in Studi Culturali Europei Europaische Kulturstudien, prof. Michele Cometa.

 

3. Seminario sulla tutela del risparmio al Consorzio universiatrio di Caltanissetta

Mercoledì 24 gennaio 2018, alle ore 15, presso l'Aula Magna del Consorzio Universitario di Caltanissetta di Corso Vittorio Emanuele, 92, si svolgerà un Seminario sul tema: “La Tutela del Risparmio”. Nell’occasione sarà presentato il Vademecum per i consumatori.
Dopo i saluti del prof. Fabio Mazzola, Professore Ordinario di Politica Economica e Prorettore Vicario dell’Università degli Studi di Palermo – Coordinatore Scientifico Vademecum “La Tutela del Risparmio”, Dott. Giovanni Arnone, Presidente Consorzio Universitario della Provincia di Caltanissetta Rappresentanti della Regione Siciliana, seguiranno gli interventi del Prof. Enzo Scannella, Professore Associato di Economia degli Intermediari Finanziari, Università degli Studi di Palermo Prof. Fabrizio Piraino, Professore Associato di Diritto Privato, Università degli Studi di Palermo Prof. Carlo Bavetta, Professore Associato di Diritto Commerciale, Università degli Studi di Palermo Dott. Pietro Muratore, Divisione di Vigilanza, Banca d’Italia, Sede di Palermo. Interventi dei Rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori.
Gli studenti dell’Università di Palermo che parteciperanno potranno conseguire un CFU, in relazione a quanto deliberato dai rispettivi Consigli di Corso di Laurea.

4. Al museo Pasqualino: “Cucota- culture and communication of taste”

Lunedì 22 e martedì 23 gennaio 2018, il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino ospiterà l’incontro di ricerca “Cucota - culture and communication of taste”.

Programma:

Lunedì 22 Gennaio 2018

Ore 9.30 - Saluti iniziali, Rosario Perricone, Direttore del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino;

ore 10.00 - Meeting – agenda: Trasferimento di conoscenze e competenze; Definire i criteri per redigere la bibliografia annotate; Distribuzione e condivisione degli argomenti di ricerca specifici tra i patners;

ore 12.00 - Tour guidato all’interno del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino;

Martedì 23 gennaio 2018

Ore 11.00 - Visita guidata dello storico mercato all’aperto della città, il Mercato del Capo;

ore 13.00 - Pausa Pranzo

ore 15.00 - Meeting – agenda: Monitoraggio attività del progetto; Identificazione e condivisione dei risultati; Valutazione delle attività precedenti.

 

5. Al DEMS si presenta il volume del prof. Marco Causi dell’Università Roma 3

Martedì 23 gennaio 2018, alle ore 11.30, nell'Aula "Paolo Borsellino" del Dipartimento DEMS in via Ugo A. Amico 2 a Palermo, sarà presentato il volume del prof. Marco Causi dell’Università Roma 3, "Fermare il Declino. Le politiche economiche italiane ed europee alla prova della crisi". L’iniziativa è organizzata dal Dottorato di Dinamica dei Sistemi, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali – DEMS.

Discuteranno con l'autore, il Direttore del Dipartimento, prof. Alessandro Bellavista, il Pro-Rettore Vicario prof. Fabio Mazzola, il prof. Claudio De Vincenti, Ministro per la coesione territoriale ed il Mezzogiorno, il prof. Gaetano Armao, vice-presidente della Regione Sicilia e il dott. Giuseppe Lupo Deputato dell'Assemblea Regionale Siciliana. Coordinerà il prof. Antonello Miranda.

 

ECO DELLA STAMPA

1. Presentata la nuova mappa del futuro della fisica delle astroparticelle in Europa

Rassegna stampaOnde gravitazionali, neutrini, materia oscura e ricerca di raggi gamma sono in cima alla lista delle priorità di ricerca individuate dalla nuova strategia europea di fisica delle astroparticelle.

I fisici delle astroparticelle di tutta Europa si sono riuniti il 9 gennaio a Bruxelles, insieme ai colleghi delle altre istituzioni e laboratori mondiali e ai rappresentanti della Commissione Europea, per celebrare l'annuncio ufficiale della nuova roadmap predisposta da ApPEC (AstroParticle Physics European Consortium), che dà indicazione alla comunità scientifica sulle priorità di ricerca raccomandate per i prossimi dieci anni. Agendo coerentemente su queste raccomandazioni, l'Europa sarà in grado di sfruttare appieno il promettente potenziale per nuove scoperte, che viene evidenziato nel documento strategico.

“Questo è un momento eccitante per la fisica delle astroparticelle”, commenta Antonio Masiero, presidente di APPEC, vicepresidente dell’INFN e professore all’Università di Padova.

“Mai prima d’ora – prosegue Masiero – la nostra comprensione dei fondamenti dell’universo è stata così grande eppure, allo stesso tempo, non abbiamo mai dovuto affrontare così tante domande non risolte, come la natura della materia oscura che insieme all’energia oscura costituisce un enorme 95% del nostro universo, o qual è il meccanismo che dà massa ai neutrini, o perché la materia (e quindi noi stessi) esista”. “Trovare le risposte a queste domande ci dirà molto sulle origini, l'evoluzione e la struttura generale dell'universo e rimodellerà la nostra comprensione della fisica”, conclude Antonio Masiero.

La fisica delle astroparticelle è un campo relativamente recente e in rapida crescita che sta già ottenendo risultati importanti: il più recente e conosciuto è la scoperta delle onde gravitazionali, che nel 2017 ha conquistato il premio Nobel per la fisica e, grazie alla rivelazione di onde gravitazionali prodotte dalla collisione di due stelle di neutroni, ha aperto la nuova era dell’astronomia multimessaggero. La nuova roadmap di ApPEC comprende tre principali aree di ricerca pertinenti alla fisica astroparticellare: lo studio simultaneo dei diversi messaggeri cosmici (raggi cosmici, radiazioni elettromagnetiche, neutrini e onde gravitazionali) emessi dalle più energetiche sorgenti cosmiche nell'universo (approccio multimessaggero); uno studio dettagliato della particella elementare più misteriosa ed elusiva: il neutrino; l'esplorazione del lato oscuro dell'universo (materia oscura ed energia oscura) insieme a uno studio di tutta la sua evoluzione dal momento del Big Bang (cosmologia, studio della radiazione cosmica di fondo a microonde CMB).

“La fisica delle astroparticelle ha ormai assunto un ruolo centrale nel panorama della ricerca fondamentale”, sottolinea Fernando Ferroni, presidente dell’INFN. “I progetti futuri, che sono di grandi dimensioni e richiedono un forte impegno finanziario, saranno di successo solo se effettuati in un quadro condiviso dalla comunità e dalle agenzie finanziatrici”. “Questa roadmap descrive le linee di ricerca fondamentali e le risorse necessarie per poterle compiere”, conclude Ferroni.

ApPEC chiede sforzi continui di sperimentazione e supporto finanziario in queste aree, in particolare attraverso grandi progetti approvati dal consorzio e dalla comunità, come il telescopio sottomarino per neutrini da un chilometro cubo (KM3NeT), il Cherenkov Telescope Array (CTA), i futuri interferometri gravitazionali (Einstein Telescope ET), e un sostanziale aggiornamento delle nostre infrastrutture di ricerca sotterranee (in particolare i Laboratori Nazionali del Gran Sasso LNGS dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare INFN). La relazione include anche raccomandazioni che affrontano, oltre alle questioni scientifiche, aspetti organizzativi cruciali e importanti questioni sociali come l'equilibrio di genere, l'istruzione, l'apertura al pubblico e le relazioni con l'industria.

Questo lavoro richiede uno sforzo di cooperazione e l’impegno di APPEC è rivolto a favorire la collaborazione e la sinergia tra i vari ‘osservatori cosmici’ nella prospettiva della nuova astronomia multimessaggero, e ad assicurare che la comunità scientifica e le attività sperimentali europee siano all'avanguardia globale in tutte queste ricerche. Tenendo in considerazione il riuscito lavoro della precedente roadmap proposta da APPEC nel 2011, e sulla base di raccomandazioni provenienti da tutto il mondo della ricerca in fisica delle astroparticelle e dalle istituzioni finanziatrici, APPEC collaborerà con la comunità scientifica europea per attuare le raccomandazioni strategiche riguardanti i messaggeri cosmici, la fisica dei neutrini, l'origine dell'universo e il suo lato oscuro. Questo compito rappresenta un'avventura estremamente affascinante in un territorio scientifico inesplorato.

(home.infn.it/it)