Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

U.O. Centro Linguistico d'Ateneo

Storia

L’ex convento di Sant’Antonino è uno straordinario pezzo della memoria collettiva cittadina, uno scrigno che custodisce quattro secoli di storia religiosa e laica, a due passi dalla Stazione centrale. Costruito a partire dal 1630 per ospitare i frati francescani, fu per tre secoli convento, poi divenne caserma fino a metà del Novecento, infine venne abbandonato.

Nel febbraio del 2004 le fabbriche dell’ex convento furono cedute in uso perpetuo dal Demanio all’Università degli Studi di Palermo che dopo la consegna avvenuta, avviò i progetti di restauro dell’intero complesso monumentale, finanziati in parte con fondi della Regione siciliana. Oggi  il complesso monumentale all’imbocco di Corso Tukory, accanto alla chiesa omonima, è diventato uno dei luoghi di maggiore rappresentatività e importanza dell’Università che ospita il CLA –il Centro Linguistico di Ateneo.