Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

U.O. Benessere organizzativo

Direttive Internazionali

  • Costituzione dell'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ (OMS) del 1948, secondo la quale la salute è definita “come è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità” (definizione che è stata integralmente recepita dal D. LGS. 81/2008, art. 2, lett. o);

  • DICHIARAZIONE MINISTERIALE DI LONDRA del 1999 “Environment and health” in cui si sostiene che le buone prassi nella gestione della salute, dell’ambiente e della sicurezza debbano principalmente: 1) assicurare un ambiente di lavoro sano e sicuro; 2) assicurare l’equilibrio ottimale tra interessi diversi dell’organizzazione, da un lato, e le capacità di lavoro e la salute di tutto il personale e delle relative famiglie, dall’altro; 3) fornire servizi sani e sicuri dal punto di vista ambientale;

  • CONFERENZA EUROPEA DI BILBAO del 2002, organizzata dall’Agenzia Europea per la sicurezza e la salute sul lavoro in collaborazione con la Presidenza dell’Unione Europea: è stata la manifestazione conclusiva di un’importante campagna di sensibilizzazione a livello europeo sul crescente problema di salute e sicurezza costituito dallo stress lavoro-correlato;

  • ACCORDO EUROPEO SULLO STRESS LAVORO-CORRELATO, firmata a Bruxelles nel 2004 che si propone di aumentare la consapevolezza e la comprensione degli imprenditori, dei lavoratori e dei loro rappresentanti sullo stress da lavoro e di portare la loro attenzione sui segnali che possono indicare problemi relativi allo stress da lavoro.