Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

La Società Italiana di Fisica ospita dal 16 Luglio al 21 luglio a Varenna, in Villa Monastero, la prestigiosa Scuola Internazionale di Fisica “Enrico Fermi”

19-lug-2018

AL VIA IL CORSO “Computational Social Science and Complex Systems”

 

            Comincia il 16 Luglio a Varenna, presso la Villa Monastero, il corso “Computational Social Science and Complex Systems" della prestigiosa Scuola Internazionale di Fisica “Enrico Fermi”.

 

            Il Corso, organizzato dalla SIF, sponsorizzato da Morgan Stanley Magyarország Elemzö KFT e dal Dipartimento di Fisica e Chimica dell’Università degli Studi di Palermo, è finalizzato alla formazione di una nuova generazione di ricercatori specializzati nelle applicazioni interdisciplinari della fisica ai sistemi complessi di natura economica e sociale.

 

            Sebbene le Scuole “Enrico Fermi” siano principalmente un forum per la formazione di studenti laureati e giovani ricercatori sugli sviluppi recenti della fisica, una crescente attenzione della disciplina viene anche rivolta ad argomenti e tematiche genuinamente interdisciplinari. Il corso in “Computational Social Science and Complex Systems” considererà l’analisi e modellizzazione di sistemi sociali ed economici con metodologie e approcci computazionali ispirati dalla fisica e adatti allo studio di big data. Verranno anche considerati concetti e metodologie sviluppate all’interno dell’econofisica (un approccio interdisciplinare all’interfaccia tra economia e fisica). Queste aree di ricerca al confine tra la fisica e le scienze economiche e sociali sono aree di ricerca in cui i fisici svolgono un ruolo importante nell’approccio interdisciplinare per la comprensione delle leggi che governano il sistema complesso delle interazioni umane. Gli organizzatori della scuola sono fermamente convinti che il coinvolgimento della nuova generazione di ricercatori in questo approccio sia un obiettivo importante per l’espansione ed il successo di queste aree di ricerca emergenti.

 

            Diretta dai professori János Kertész (Central European University, Budapest) e Rosario Nunzio Mantegna (Università di Palermo), con la segreteria scientifica del prof. Salvatore Miccichè (Università di Palermo), la Scuola si propone di presentare agli studenti alcune problematiche di ricerca allo stato dell’arte in “computational social science” e nello studio di sistemi complessi. Visto che tutte queste attività comportano l’analisi e modellizzazione di grandi quantità di dati, la scuola contribuirà anche alla formazione di specialisti in data science e big data dalla prospettiva delle scienze fisiche.

 

La Scuola avrà 55 partecipanti (studenti di dottorato e giovani ricercatori), selezionati da tutto il mondo. Gli studenti provengono da 16 paesi che includono i principali paesi europei, gli USA, Cina, India, Iran e Singapore. Gli speakers saranno 8, tutti di elevatissimo prestigio internazionale, forniranno un approfondimento su tematiche che spaziano dall’emergente “Science of success”, allo studio spazio-temporale di infrastrutture socio-tecniche, alla modellizzazione in termini di modelli ad agenti di processi economici che si sviluppano su larga scala, alla misura di fenomeni politici e sociali sul web, all’individuazione delle dinamiche sottostanti le interazioni sociali dirette (“face to face”), alla descrizione dell’eterogeneità degli investitori operanti nei mercati finanziari, alla modellizzazione di epidemie e contromisure necessarie al contenimento di esse, allo studio di reti che evolvono nel tempo e di reti di eventi i cui contatti sono selezionati a seguito di validazione statistica.

 

L’ambiente di Villa Monastero facilita naturalmente l’interazione informale tra studenti e relatori, condizione che costituisce il valore aggiunto delle scuole “E. Fermi”. In questo corso l’interazione sarà particolarmente importante perché anche gli studenti hanno provenienza interdisciplinare. Infatti saranno presenti studenti con formazione in discipline diverse come la fisica, l’informatica, e le scienze economiche e sociali.