Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Eventi del 13 ottobre e Giornata di Studi del 14 Ottobre 2016

7-ott-2016

Convegno

Dran: Tragedia, Trauerspiel, dramma musicale”

L’esperienza di Romeo Castellucci

13 ottobre, ore 15,30

Teatro Massimo, sala ONU

Introduzione ai lavori:

Francesco Giambrone, Salvatore Tedesco

 

Seminario a cura di Piersandra Di Matteo

 Voce, Riso, Non liquet

Note sul tragico nell’arte di Romeo Castellucci

A seguire

Apertura del Progetto Adiacenze: Censimento/Autoconvocazione degli artisti di teatro di Sicilia (introduzione di Marco Canzoneri e Salvatore Tedesco)

 

13 ottobre, ore 21,30

Ch. W. Gluck, Orphée et Eurydice (regia di Romeo Castellucci)

La Monnaie/De Munt, Bruxelles, 2014

proiezione integrale a cura di Piersandra Di Matteo

Nell’affrontare la regia di Orfeo et Euridice di Christoph W. Gluck – nella versione di Hector Berlioz (Parigi, 1859) –, il Mito di Orfeo, l’amore per la ninfa Euridice perduta per il morso di un serpente, la catabasi nel regno delle ombre per riportarla in vita, il tradimento dello sguardo, diventano per Romeo Castellucci l’occasione di riflessione sulla condizione esistenziale del coma. Una doppia scrittura corre parallela, legata ad anello, tra il Teatro La Monnaie/De Munt di Bruxelles, dove è eseguita l’opera e la camera d’ospedale in cui è ricoverata Els, una ragazza affetta da Locked-in Syndrome, che ascolta in cuffia la musica trasmessa in tempo reale. Al contempo lo spettatore, dal teatro, compie il suo viaggio – attraverso la città e l’ospedale con una steadycam, fino a raggiungere Els nella sua stanza. La mitologia greca, la musica di Gluck in questa messa in scena divengono gli specchi che riflettono la fragilità umana, “che riguarda proprio me, spettatore, e mi chiama per nome perché questa condizione esiste e dunque mi appartiene”.


14 ottobre, ore 9,30

Dipartimento di Scienze Umanistiche, ed. 12, Sala Magna

Giornata di studi

Relazioni di Maddalena Mazzocut-Mis (Università Statale di Milano), Enrico Pitozzi (Università di Bologna), Marco Canzoneri (Palermo), Anna Tedesco (Università di Palermo), Pina De Luca (Università di Salerno), Salvatore Tedesco (Università di Palermo), Francesco Ceraolo (Università della Calabria).

Locandina