Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Cosa posso fare per migliorare l’identificazione non ambigua del mio nome in qualità di autore di un lavoro scientifico?

31-mag-2018

Per superare l’ambiguità nell’identificazione dell’autore di un lavoro scientifico, è conveniente ottenere dei codici identificativi, riconosciuti a livello internazionale, per la propria identità.

I due più diffusi sono ORCID e ResearcherID.

ORCID fornisce un identificativo unico che aiuta a distinguersi da qualsiasi altro ricercatore e, tramite l’integrazione con la maggior parte dei workflow più importanti del mondo della ricerca (submission, review), consente di risolvere il problema delle omonimie e di eventuali sintassi errate nell’indicazione del nome degli autori. Il codice ORCID è riconosciuto dalla maggior parte delle principali banche dati online.

Per maggiori informazioni su ORCID vai alla sezione FAQ sull'Archivio Istituzionale dell'Università di Palermo (IRIS). Importanza dei codici univoci.

ResearcherID è una banca dati di Thomson Reuters integrata in Web Of Science, che consente agli autori di controllare e convalidare le proprie pubblicazioni, quando ad esempio non sono state attribuite correttamente. Al momento della registrazione l’autore acquisisce un identificativo unico che consente la generazione di metriche associate al profilo professionale dell’autore, grazie al collegamento con Web of Science.

Gli autori del nostro Ateneo possono effettuare direttamente in IRIS la creazione del proprio codice ORCID.