Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Advanced Technologies Network Center

Dottorato in Tecnologie e Scienze per la Salute dell'Uomo

Descrizione e Obiettivi del Corso

Il Corso di Dottorato in Tecnologie e Scienze per la Salute dell'Uomo è concepito per fornire agli studenti le competenze necessarie per sbocchi occupazionali c/o PMI specialistiche, Enti di ricerca e Università che operano nel campo della Teranostica e della Medicina Translazionale.
La Sede del Dottorato è il Dipartimento Biomedico di Medicina Interna e Specialistica (DIBIMIS), Università degli Studi di PALERMO, Direttore Prof. Antonio Craxi.
Il Coordinatore è il Prof. Maurizio Leone.
I posti messi a concorso sono in totale 10, di cui 7 con borsa, 1 senza borsa e 2 riservati a dipendenti di imprese impegnati in attività di elevata qualificazione (dottorato industriale).
Il Corso offre agli studenti una occasione unica di crescita in un ambiente accademico caratterizzato dalle seguenti specificità:
i) un approccio scientifico multidisciplinare (Fisica Applicata alla Biologia, Biotecnologie, Medicina e Bio Ingegneria), condotto da differenti gruppi di ricerca, le cui competenze e professionalità sono individuabili dalle pubblicazioni scientifiche e dalla fitta rete di collaborazioni nazionali e internazionali;
ii) un significativo supporto in termini di strumentazioni e laboratori, potendo contare sui Laboratori del Centro ATeN (www.atencenter.com) d'Ateneo (circa 100 strumentazioni up to date disposte su 25 laboratori in una unica moderna struttura di circa 2.500 mq), realizzato, per circa 30 Ml di €, a valere sui fondi strutturali PON e PO FESR Sicilia;
iii) una rete di aziende ed enti di ricerca che hanno creduto nel progetto di Dottorato mettendo a disposizione fondi esterni per N. 3 posizioni di Borse di Dottorato e N. 2 Borse a carattere industriale;
iv) una ben consolidata esperienza didattica e formativa dei docenti del Collegio.

 

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

I previsti sbocchi occupazionali, sia in campo nazionale che internazionale, sono:
- PMI che operano nel campo delle biotecnologie, della diagnostica e delle scienze farmaceutiche: diagnostica molecolare; produzione di vettori a uso sia sperimentale che per la terapia genica; generazione di cellule ingegnerizzate per interventi diagnostici e terapeutici; generazione di animali transgenici per la produzione di proteine terapeutiche o per xenotrapianti; collaborazione nella sperimentazione clinica di farmaci; collaborazione alla ottimizzazione e personalizzazione della terapia farmacologica; monitoraggio preclinico di farmaci; applicazione e sviluppo di test diagnostici a base biotecnologica; analisi e sperimentazioni biotecnologiche; sviluppo e validazione di sistemi e tecnologie per la valutazione clinica in ambito protesico;
- Enti preposti alla elaborazione di normative sanitarie e brevettuali nel settore delle biotecnologie; comunicazione e informazione tecnico-scientifica in campo biotecnologico e medico-molecolare.
- Strutture del Sistema Sanitario, Aziende ospedaliere e laboratori specializzati pubblici e privati;
- Università e altri enti di ricerca pubblici e privati

 Per maggiori dettagli:

Consulta il Modulo Proposta Anagrafe dei Dottorati

Consulta l'offerta formativa del Dottorato di Ricerca