Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

MICHELE ROCCELLA

Qualità della vita, regolazione affettiva e capacità resilienza in pazienti adulti affetti da fibrosi cistica

  • Autori: Epifanio, M.; Genna, V.; Di Marco, S.; Furnari, M.; Pardo, F.; Collura, M.; Roccella, M.; LA GRUTTA, S.
  • Anno di pubblicazione: 2013
  • Tipologia: Articolo in rivista (Articolo in rivista)

Abstract

Obiettivo. Noi riteniamo che in pazienti affetti da Fibrosi Cistica (FC) lo studio della qualità della vita (QdV), costrutto strettamente associato al recente miglioramento dei protocolli di cura e all’aumento dell’età media di sopravvivenza, dovrebbe prendere in considerazione anche il ruolo della regolazione affettiva. Con il presente lavoro si intende studiare 1) la relazione tra la qualità della vita, la regolazione affettiva e la capacità di resilienza, ed esplorare 2) la relazione tra i suddetti psicologici e le condizioni mediche dei pazienti affetti da FC. Metodi. Quaranta pazienti maggiorenni afferenti al Centro Regionale FC di Palermo hanno compilato 3 questionari: Cystic Fibrosis Quality Of Life (CFQoL), Toronto Alexithymia Scale (TAS-20) e Resilience Scale (RS). Per ciascun paziente sono stati raccolti anche i dati medici e le informazioni socio-demografiche. Risultati. È emersa una correlazione significativa tra la capacità di resilienza e la QdV, in particolare con alcune sottoscale del CFQoL riguardanti il funzionamento sociale ed emotivo, le relazioni interpersonali e le preoccupazioni per la carriera. Altre correlazioni significative sono emerse tra la capacità di resilienza e la regolazione affettiva, e tra la percezione della QdV e le condizioni mediche dei pazienti. Conclusioni. La valutazione dell’assetto psicologico permette l’identificazione di funzionamenti psicologici a rischio per la salute psico-fisica dei pazienti affetti da FC, ciò potrebbe contribuire all’implementazione di modelli di cura olistici per i pazienti con FC.