Il Centro di Riferimento Regionale per l’Ipertensione Arteriosa e la Prevenzione Cardiovascolare è stato istituito con decreto n° 283 del 14/03/2002 dell’Assessorato Regionale alla Sanità, che ha conferito il titolo di “Centro di Riferimento Regionale per l’Ipertensione Arteriosa e la Prevenzione Cardiovascolare” al pre-esistente Centro per la Diagnosi e Terapia dell’Ipertensione Arteriosa, il primo “Centro Ipertensione” ad essere realizzato nell’Italia Centro-Meridionale fin dal 1987. La progettazione, realizzazione e progressiva attivazione di tale struttura, creata con finanziamento finalizzato da parte sia della Regione Siciliana che dell’Università di Palermo ed edificata nell’area antistante l’Istituto di Clinica Medica e Malattie Cardiovascolari, è stata seguita personalmente in tutte le sue fasi dal Prof. Giovanni Cerasola, ordinario di Medicina Interna, attuale Direttore del Centro, oltre che dell’Unità Operativa di Medicina Interna, Nefrologia ed Ipertensione e del Dipartimento di Medicina Interna, Malattie Cardiovascolari e Nefrourologiche, di cui il Centro fa parte.

La struttura in atto dispone di 16 posti letto di Medicina in  degenza giorno-notte, in cui vengono ricoverati pazienti con urgenze ipertensive o con nefropatie acute e croniche, con complicanze cardiovascolari e renali della malattia ipertensiva o pazienti diabetici, nefropatici o dislipidemici complicati o per il cui inquadramento diagnostico e terapeutico sia necessario eseguire indagini complesse e/o invasive. 

Sono altresì disponibili 4 posti di ricovero in day-hospital, per i pazienti senza gravi complicanze d’organo ed autonomi .

Il Centro è dotato di apparecchiature che permettono di eseguire Indagini Strumentali non invasive quali:

       Ecocardiografia-Color-Doppler (Acuson Sequoia)

       Monitoraggio ambulatoriale della PA delle 24 ore (SpaceLabs 90207)

      ECG dinamico secondo Holter (Cardiette Giotto Microscan 2000)

       Ergometria con treadmill (pedana mobile) (Rammill mod 770 B)

      Bioimpedenziometria (Akern BIA 101)

       Misurazione computerizzata della velocità dell’onda sfigmica (Complior)  

Il Centro è inoltre dotato di laboratori autonomi presso i quali possono essere effettuati, oltre a tutti gli esami bioumorali di routine, indagini specifiche quali:

Presso il laboratorio di Radioimmunologia (RIA):

             Attività reninica plasmatica (PRA)

       Aldosterone plasmatico

       Aldosterone urinario

       Insulinemia

       Enzima convertente dell’angiotensina I (ACE)

       Ormone adrenocorticotropo (ACTH)

       Cortisolemia

       Cortisolo urinario 

       Paratormone (PTH)

       Ormone antidiuretico (ADH)  

Presso il laboratorio di Diagnostica Immunoenzimatica (ELISA):

  Microalbuminuria

  Immunoglobuline sieriche (Ig G, IgA,Ig M)

  Immunocomplessi circolanti (CIC)

  ANA

  p-ANCA

  c-ANCA

  Molecole di adesione (ICAM, V-CAM, E-selectina)   

  Angiotensina II

  Endotelina-1

  TGF-b1

  Eritropoietina

  Fattore di von Willebrand

  Ossido nitrico

Presso il laboratorio di Cromatografia Liquida ad Alta Performance (HPLC):  

       Catecolamine plasmatiche (Adrenalina, Noradrenalina, Dopamina)

       Catecolamine urinarie (Adrenalina, Noradrenalina, Dopamina, Metanefrina)

Il Centro dispone, inoltre, dei seguenti ambulatori:  

·    Cardiologia

·    Diabetologia

·    Ipertensione Arteriosa

·    Malattie del Metabolismo ed Obesità

·    Medicina Interna

·    Nefrologia

A tali ambulatori  si può accedere,  dal lunedì al venerdì, nelle ore antimeridiane, previa prenotazione.

E’ presente, poi, presso la Divisione di Cardiologia dello stesso Dipartimento una Unità di Emodinamica e Cardio-angiologia  interventistica presso la quale vengono eseguite: arteriografie renali, coronarografie, carotidografie … ed interventi di rivascolarizzazione per via percutanea (angioplastica coronarica, renale …con eventuale impianto di stents).

Inoltre, presso le altre strutture dell’Azienda Universitaria Policlinico, con cui il Centro è operativamente collegato per via telematica, vengono effetuate tutte le restanti indagini di Diagnostica per Immagini (TAC, RMN etc) e di Medicina Nucleare in vivo (renoscintigrafie, scintigrafie selettive…).

To Home