Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Fisica e Chimica - Emilio Segrè

EVENTI DI DIVULGAZIONE DIDATTICA E SCIENTIFICA ANNO 2019

Preventive Conservation in Museums, Libraries and Archives: scientific collections as a case study

Palermo, Palazzo Chiaramonte Steri, 16-18 October 2019

banner_loghi

 

This workshop has been promoted by INAF-Palermo Astronomical Observatory and is jointly organized by the National Institute for Astrophysics (INAF) and the University of Palermo.

The meeting will be highly interdisciplinary and is conceived as an opportunity for comparison among operators involved in the management and protection of museums, libraries and documentary collections. It intends to stimulate dialogue, debate and sharing of experiences and knowledge with the aim of bridging the gap between scientific research and conservative practice.

Go to the website:
https://indico.ict.inaf.it/event/880/ 

Please, note that registration will be open until Sat7 September 2019

Poster

RAI SICILIA il 18 luglio alle 18 ricorda i cinquanta anni dallo sbarco sulla luna con ospiti ed esperti all'Auditorium di Rai Sicilia

raiIl 20 luglio del 1969 Neil Amstrong mise piede sulla luna. Era il comandante dell'Apollo 11. Lo accompagnavano i colleghi Buzz Aldrin e Michael Collins.La Rai raccontò, con la telecronaca di Tito Stagno , la straordinaria avventura che avrebbe segnato la storia dell'umanità, a conclusione di una gara fra potenze nel periodo difficile della guerra fredda fra Stati Uniti e Unione Sovietica.

 

A cinquanta anni dall’avvenimento la Rai ricorda in tutte le sedi regionali e in tutte le reti, negli spazi di informazione e non solo, l'appuntamento che fu il trionfo della televisione in diretta.

 

Anche la sede regionale per la Sicilia il 18 luglio alle 18 farà la sua parte allestendo un incontro nel suo Auditorium in viale Strasburgo con ospiti, esperti e artisti. Ci saranno il pianista e compositore Diego Spitaleri, il conduttore televisivo Alberto Angela, il giornalista scientifico Franco Foresta Martin, l'astrofisica Tiziana Di Salvo, lo scrittore Salvatore Savoia, il maestro cuntista Mimmo Cuticchio. Collegamenti anche con l'osservatorio astronomico di Isnello. Conduce Marzia Puleo.

 

 

L'evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina FB dell'Auditorium Rai Sicilia:
https://www.facebook.com/auditoriumraisicilia/

Instrument Preliminary Requirement Review (I-PRR) dello X-ray Integral Field Unit (X-IFU)

athena

Alla fine di Aprile si è conclusa positivamente la Instrument Preliminary Requirement Review (I-PRR) dello  X-ray Integral Field Unit (X-IFU), uno dei due strumenti scientifici di Athena, la futura missione spaziale “Large” di Astrofisica delle Alte Energie dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) la cui messa in orbita è prevista nel 2030.  

 

Si tratta di una tappa fondamentale nel processo di realizzazione della missione Athena, essendo lo X-IFU il suo strumento più importante e di gran lunga il più complesso.  Le prossime tappe prevedono la chiusura della fase A (Studio di Fattibilità) alla fine del 2019, e conseguente avvio della fase B (Consolidamento) che si dovrà concludere nel primo quadrimestre del 2021 con la “Adoption” (Presa in Carico Economica) da parte dell’ESA. 

 

Alle attività di sviluppo necessarie al superamento della I-PRR ha dato il proprio contributo il team congiunto del DiFC e dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Palermo G.S. Vaiana guidato da Marco Barbera, che è responsabile della realizzazione dei filtri termici, un elemento critico dello strumento funzionale a proteggere la matrice dei microcalorimetri dalla radiazione IR/VIS/UV indesiderata permettendo il passaggio dei raggi X, a schermare il rivelatori da disturbi elettromagnetici esterni in radio frequenza, e a garantire il controllo termico e la pulizia della camera che ospita il rivelatore e l'elettronica fredda associata.


Con il successo della I-PRR, il Prof. Gunter Hasinger, Direttore Scientifico di ESA, ha notificato che da questo momento l’ESA riconosce formalmente la costituzione del consorzio internazionale (11 paesi europei più Stati Uniti e Giappone) che sta lavorando alla realizzazione dello X-IFU, e la suddivisione delle attività e delle responsabilità da esso proposto.  

 

Allo scopo di illustrare sia le capacità dello X-IFU che la sua complessità è stato realizzato un breve video divulgativo la cui versione in lingua inglese è disponibile sul canale Youtube:

 https://www.youtube.com/watch?v=mOf6WIDmi30

I bambini incontrano la Fisica e la Chimica

bambini

Durante le cinque mattine che vanno dal 3 al 7 giugno 2019 bambini delle Scuole Primarie del territorio svolgeranno attività didattico-ludiche presso gli Edifici 17 e 18 del DiFC, in Viale delle Scienze, grazie anche al coinvolgimento degli studenti del Corso di Fisica per la Scuola Primaria e dell’Infanzia del Corso di Studi in Scienze della Formazione Primaria, che realizzeranno insieme con i bambini semplici esperimenti di Fisica presso l’Aula Scuola di Specializzazione dell’Ed. 18. 

Sarà prevista anche la partecipazione dei bambini alla mostra “La Magia della Chimica”, presso l'Ed. 17 e visite guidate presso il Laboratorio LAX e la Biblioteca di Fisica e Chimica dell'Ed. 18. Tutte le attività sono pensate per far avvicinare i bambini ad attività scientifiche di Fisica e di Chimica in maniera semplice, divertente e ... partecipata.

Locandina dell'evento

Evento informativo di presentazione del nuovo Corso di Studi in Ottica e Optometria

Le Associazioni studentesche Vivere Scienze MM.FF.NN e Vivere Ateneo invitano gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado a partecipare all’evento informativo di presentazione del nuovo Corso di Studi ad orientamento professionale in Ottica e Optometria. L'evento si svolfgerà Venerdì 24 Maggio dalle ore 16:00 alle ore 17:30 presso l’Aula Magna dell’Ed.18, in Viale delle Scienze.

 

Durante l’evento interverranno il Direttore del Dipartimento DiFC ed il Coordinatore del Comitato Ordinatore del Corso di Studi che illustreranno gli obiettivi del corso, gli sbocchi occupazionali e la tipologia di aziende che verranno coinvolte nel processo formativo.

 

In quanto parte del gruppo di stakeholders del CdS, siete invitati a partecipare all'incontro. Vi invito inoltre a diffondere l'informazione presso coloro i quali ritenete possano essere interessati.

 

La pagina facebook che descrive l'evento è disponibile al seguente link:

https://www.facebook.com/events/2304927533116716/

SETTIMANA DELLE BIBLIOTECHE / Dal 13 al 17 maggio 2019

Dal 13 al 17 maggio si svolgerà la seconda edizione de La settimana delle biblioteche, con un programma ricco di eventi e attività dedicato ai libri, ai lettori e al mondo delle biblioteche UniPa.

Ad inaugurare l'evento sarà il consueto incontro di promozione del libro e della lettura dal titolo Semi di libri: docenti e studenti si confrontano parlando di libri; nel pomeriggio, alla presenza del Magnifico Rettore, prof. Fabrizio Micari, verrà inaugurata la Biblioteca di Antichistica.

Presso tutte le biblioteche dell'università saranno organizzati incontri di lettura, presentazioni e mostre di libri, conferenze, esposizioni d'arte, visite guidate, lezioni condotte dai docenti dell'Ateneo, laboratori di scrittura e tanto altro.

L'evento, organizzato in collaborazione con i volontari del Servizio Civile Nazionale, aderisce a Il Maggio del ibri 2019 e Patto per la lettura della città di Palermo.

Visualizza il programma

Presentazione del libro “Giovanni Battista Guccia: pioneer of International Cooperation in Mathematics”

Nell’ambito della Settimana delle Biblioteche, dal 13-17 maggio 2019, le Biblioteche del Polo di Scienze di Base e Applicate organizzano un incontro dedicato alla presentazione del libro “Giovanni Battista Guccia: pioneer of International Cooperation in Mathematics” insieme ad uno degli autori il prof. Benedetto Bongiorno.

L’incontro si terrà mercoledì 15 maggio alle 15.00 presso l’Aula Maggio, via Archirafi 26 .

Interverranno i professori:

Michelangelo Gruttadauria, Presidente della Scuola di scienze di base e applicate

Cinzia Cerroni, Direttore del Dipartimento di Matematica e Informatica

Pasquale Vetro, Presidente del Circolo Matematico di Palermo.

Visualizza la locandina e la brochure con gli altri eventi promossi dalle biblioteche del Polo bibliotecario di Scienze di Base e Applicate.

LEZIONI LINCEE DI SCIENZE INFORMATICHE - martedì 16 Aprile 2019

Il Centro Linceo Interdisciplinare “Beniamino Segre” organizza una serie di Lezioni per gli studenti e i professori delle Scuole Secondarie Superiori giorno 16 Aprile 2019 presso il:

DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA - AULA A - VIA ARCHIRAFI 36, PALERMO.

Locandina

Seminario ed. 19

Giorno 20 alle ore 17, presso l’aula docenti dell'edificio 19, in viale delle Scienze, nell'ambito della serie di Logica e Filosofia della Scienza gestito dal Prof. Oliveri, il Prof. Peres terrà un seminario dal titolo

 

La Relatività: la nuova nozione dello spazio e del tempo di Einstein

 

Abstract.

Open Day del Dipartimento di Fisica e Chimica – Emilio Segrè

Giorno 21 marzo 2019 le tre sedi di Via Archirafi, 36 e di Viale delle Scienze, edifici 17 e 18 del Dipartimento di Fisica e Chimica – Emilio Segrè saranno aperte a visite di docenti, studenti e di tutti gli interessati.

Sarà possibile visitare, con la guida di studenti dei corsi di studio del Dipartimento e di dottorandi, i laboratori di ricerca delle tre sedi e ricevere informazioni sulle linee di ricerca sviluppate da docenti e ricercatori.

I Corsi di Studio che fanno capo al Dipartimento (Scienze Fisiche,  Fisica, Chimica e Conservazione e Restauro dei Beni Culturali) saranno illustrati a partire dalle ore 9:00 presso la sede di Via Archirafi, 36 e a partire dalle ore 11:00 presso la sede di Viale delle Scienze,edificio 17.

Programma della giornata:

 

Ore 9:00 - 13:00

Presentazione dei Corsi di Studio del Dipartimento (ore 9:00, Via Archirafi, 36. Ore 11:00, Viale delle Scienze, ed. 17)

Visite guidate ai laboratori

Illustrazione delle linee di ricerca del Dipartimento a cura di docenti, dottorandi e studenti dei corsi di studio.

 

Ore 14:00 - 18:00

Visite guidate ai laboratori

Illustrazione delle linee di ricerca del Dipartimento a cura di docenti, dottorandi e studenti dei corsi di studio.

 

Per prenotarsi all'Open Day  del Dipartimento di Fisica e Chimica - Emilio Segrè, è possibile inviare richiesta tramite e-mail all'indirizzo orientamento.difc@unipa.it, specificando la sede che si desidera visitare e il numero di persone che parteciperanno.
La richiesta di prenotazione sarà valida solo dopo la conferma tramite e-mail da parte del Dipartimento. La partecipazione è gratuita.

 

Intitolato al Nobel Emilio Segrè il Dipartimento di Fisica e Chimica

Il Dipartimento di Fisica e Chimica (DiFC) dell’Università degli Studi di Palermo è stato intitolato al Premio Nobel per la fisica Emilio Segrè.

È stato inaugurato inoltre il Sito Storico della Società Europea di Fisica (EPS) con la consegna della targa di “EPS Historic Site” che commemora i luoghi significativi in Europa per lo sviluppo e la storia della fisica. 

Questa intitecnetotolazione è un momento istituzionale di grande importanza, un motivo di orgoglio e un atto che ritengo doveroso nei confronti di Emilio Segrè, Premio Nobel per la fisica nel 1959 e docente del nostro Ateneo – ha commentato il Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, prof. Fabrizio MicariIl ricordo della sua figura, come quella di Perrier e di altri illustri docenti che con i loro studi e le loro scoperte hanno reso UniPa, nei suoi 213 anni di storia, un grande Ateneo a livello nazionale e internazionale, è un elemento emblematico di affermazione della nostra identità. La nostra storia – ha continuato - è fatta di grandi eccellenze scientifiche e culturali, ma ha anche attraversato momenti bui e drammatici del nostro paese come la promulgazione delle leggi razziali che di fatto cacciarono dal nostro Ateneo cinque professori, tra cui lo stesso Segrè. Per questi motivi la storia deve essere il pilastro su cui si basano i valori di cultura, conoscenza, ricerca, senso critico, riflessione ed educazione che l’Università mette in campo per la formazione dei giovani e per il territorio. È proprio in questa ottica di identità – ha concluso il Rettore - che stiamo allestendo il Museo dell’Università, per ricordare i grandi esempi del passato in modo che diventino elementi propulsori per il futuro”. 

La cerimonia è avvenuta nel corso del workshop internazionale “1937, Palermo: la Scoperta del Tecneto” che ha celebrato la scoperta di Emilio Segrè e Carlo Perrier avvenuta nel 1937 nei laboratori di via Archirafi 36 ed è stato organizzato in concomitanza alle celebrazioni che avranno luogo nel corso del 2019, Anno Internazionale della Tavola Periodica degli Elementi Chimici, indetto dall’UNESCO, a 150 anni dalla scoperta da parte di Dmitrij Mendelev del sistema periodico e della Tavola, il capolavoro della scienza per classificare gli elementi chimici.

Workshop Internazionale

La scoperta del TecnetoDipartimento di Fisica e Chimica - Emilio Segrè



18 Febbraio 2019 dalle ore 9:00 alle 19:00

Via Archirafi 36, Palermo.


1937 Palermo - La scoperta del Tecneto

 

Programma

Locandina dell'evento

 

 

 

 

 

 

Ciclo di lezioni su progetto CORI, responsabile Prof. Fabio Bagarello

Bagarello

Lunedì 11 febbraio, ore 15.00
Mercoledì 13 febbraio, ore 15.00
Giovedì 14 febbraio, ore 15.00

presso l'aula A, DIFC, Via Archirafi 36, Palermo

 

A modern approach to quantization is by means of Feynman path integrals.


Prof. Joshua Feinberg, Università di Haifa

 

L’abstract del seminario può essere visualizzato al seguente link.

Corso sulla scala delle distanze in Astronomia

 

Nell'ambito di un progetto di formazione presso l'Istituto Regina Margherita di Palermo, il Prof. Peres tiene un corso della durata di 30 ore sul tema delle determinazione delle distanze in Astronomia.

Il corso contempla lezioni in aula, esercitazioni pratiche e visite presso le strutture della Specola Universitaria e del Laboratorio XACT dell'INAF.

Programma

EVENTI DI DIVULGAZIONE DIDATTICA E SCIENTIFICA ANNO 2018

Ciclo di Lezioni presso l’Università della Calabria

Foto_UniCAL

Il Prof. Claudio Fazio ha tenuto, nell’ambito di un incarico di “Visiting Professor” presso l’Università della Calabria, un ciclo di lezioni destinate ai docenti dell’Ateneo e di Scuola Secondaria sull’innovazione in Didattica delle Discipline Scientifiche. Tali lezioni, i cui titoli sono di seguito indicati, sono state occasione di approfondita discussione su tematiche di ricerca in Didattica delle Discipline Scientifiche e sulla formazione in servizio dei docenti universitari e su quella in pre-servizio e in servizio dei docenti di Scuola Secondaria.

  • 18 settembre 2018: “Didattica sostenibile” della Fisica: Inquiry Based Science Education e Responsible Research and Innovation
  • 24 settembre 2018: Strategie di apprendimento attivo per migliorare la comprensione concettuale: Alcune considerazioni dalla ricerca in Didattica della Fisica
  • 19 ottobre 2018: La Didattica delle Discipline Scientifiche e la Storia della Scienza nella Didattica

Colloquium del prof. F. Reale a Warwick

Evento: PRealehysics Departmental Colloquium - Prof Fabio Reale (University of Palermo, Italy) 
Titolo: 'Solar and stellar flares: looking to the present-day Sun to study the young Sun'
Data: 4:30pm - 5:30pm, Wed, 05 Dec '18
Location: University of Warwick, UK

Annuncio: https://warwick.ac.uk/fac/sci/physics/news/colloquium/?calendarItem=8a1785d767095a0f0167177481fe7d4b

I brillamenti e le eruzioni solari sono tra gli eventi piu` potenti nel sistema solare e possono anche avere effetti sulle attivita` terrestri. Essi coinvolgono regioni limitate sul Sole, ma possiamo ben osservarli specialmente con i telescopi su missioni spaziali. I brillamenti sono anche piu` potenti su stelle attive e protostelle, ma li` non ne possiamo risolvere i dettagli a causa della loro lontananza. Le regioni di formazione stellare rivestono un particolare interesse perche` mostrano come sono nati il Sole e i pianeti. Sappiamo che le protostelle sono circondate da dischi di accrescimento, da cui si formano anche i pianeti, ed e` dibattuto se la materia fluisca verso la stella lungo canali magnetici. Ci si chiede allora: puo` il Sole essere usato come modello per questi fenomeni? Possiamo imparare qualcosa dagli eventi solari su questi collegamenti magnetici stella-disco? Il Prof. Reale e` invitato presso University of Warwick a discutere questi temi mostrando come i modelli fisici abbiano un ruolo fondamentale per fornire risposte, anche sorprendenti.

Notte Europea dei Ricercatori – SHARPER 2018

notte

SHARPER Sharing Researchers’ Passion for Evidences and Resilience è il nome della Notte Europea dei Ricercatori, che si terrà venerdì 28 settembre simultaneamente in 11 città italiane (Ancona, Cagliari, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Trieste) per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori di tutta Europa attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e iniziative rivolte al grande pubblico.

La manifestazione verrà ospitata a partire dalle 19 fino alle 24 di venerdì 28 settembre all’Orto Botanico (via Lincoln, 2) del Sistema Museale di Ateneo (SiMuA) dell’Università degli Studi di Palermo. Numerose attività verranno organizzate anche in altre sedi del SimuA, tra cui il Museo di Zoologia “P. Doderlein”  (via Archirafi, 16), il Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi (Edificio 8, campus universitario, viale delle Scienze), e all’Ex Mulino Sant’Antonino  (piazza S. Antonino, 1) ed in altri luoghi in città come i Cantieri Culturali Alla Zisa (via Paolo Gili, 4) e Ballarak Magione (via Castrofilippo, 20).

SHARPER ha l’obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini nella scoperta del mestiere di ricercatore e del ruolo che questo svolge nel costruire il futuro della società attraverso l’indagine del mondo basata sui fatti, le osservazioni e l’abilità nell’adattarsi e interpretare contesti sociali e culturali sempre più complessi e in continua evoluzione. Nell’edizione 2018 particolare attenzione verrà riservata ai collegamenti con l’Anno Europeo del Cultural Heritage nell’approccio multidisciplinare che caratterizza da sempre SHARPER.

SHARPER è un progetto europeo cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro delle Azioni Marie Skłodowska-Curie del programma Horizon 2020 - GA 722981 ed è uno dei progetti selezionati in Italia dalla Commissione. Si tratta di un progetto interregionale, coordinato da Psiquadro, in collaborazione con un consorzio di partner che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), L’Università di Palermo, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, il museo Immaginario Scientifico di Trieste e il centro di ricerca Observa Science in Society e coinvolge un ampio partenariato di oltre un centinai fra enti culturali, comuni, istituti di ricerca, università, imprese e associazioni.

L’Università degli Studi di Palermo parteciperà coordinando un gruppo formato dai propri Dipartimenti, dal Consorzio ARCA, dall’AIRC, dal CNR-Palermo (Istituto di Biomedicina e Immunologia Molecolare, Istituto per lo Studio dei Materiali Nanostrutturati, Istituto di Biofisica), dall’Istituto Nazionale di Astrofisica – Osservatorio Astronomico di Palermo, dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dall’istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica, dalle associazioni PalermoScienza, GEODE, Natura Vivente, AstridNatura, la Fondazione Ri.MED – ISMETT.

 

Visualizza il programma

Seminario

standard model Lunedi’ 23 Luglio alle ore 18:00 il Prof. G. Peres del DiFC, ha tenuto un seminario dal titolo:

Dalla gravità alle interazioni nucleari. Una semplice introduzione ad interazioni e campi

Saìbato 28 luglio alle ore 10:00 la prof.ssa Tiziana Di Salvo del DiFC ha tenuto un seminario dal titolo:

La coalescenza di due stelle di neutroni: le onde gravitazionali ed il segnale elettromagnetico


Nell’ambito della XII edizione della scuola SPAIS (Scuola Permanente per l’Aggiornamento degli Insegnanti delle Scienze sperimentali) tenuta presso l’Hotel Addaura a Palermo.

Locandina dell'evento

 



Seminario


radiazione di fondo cosmico osservata dal satellite Planck.Venerdi’ 20 Luglio Il prof. G. Peres del DiFC ha tenuto un seminario dal titolo:

Introduzione alla Cosmologia

nell’ambito di una manifestazione culturale organizzata dal Planetario di Palermo presso l’Hotel Punta Spalmatore di Ustica.







La Società Italiana di Fisica ospita dal 16 Luglio al 21 luglio a Varenna, in Villa Monastero, la prestigiosa Scuola Internazionale di Fisica “Enrico Fermi”

AL VIA IL CORSO “Computational Social Science and Complex Systems”

 

            Comincia il 16 Luglio a Varenna, presso la Villa Monastero, il corso “Computational Social Science and Complex Systems" della prestigiosa Scuola Internazionale di Fisica “Enrico Fermi”.

 

            Il Corso, organizzato dalla SIF, sponsorizzato da Morgan Stanley Magyarország Elemzö KFT e dal Dipartimento di Fisica e Chimica dell’Università degli Studi di Palermo, è finalizzato alla formazione di una nuova generazione di ricercatori specializzati nelle applicazioni interdisciplinari della fisica ai sistemi complessi di natura economica e sociale.

 

            Sebbene le Scuole “Enrico Fermi” siano principalmente un forum per la formazione di studenti laureati e giovani ricercatori sugli sviluppi recenti della fisica, una crescente attenzione della disciplina viene anche rivolta ad argomenti e tematiche genuinamente interdisciplinari. Il corso in “Computational Social Science and Complex Systems” considererà l’analisi e modellizzazione di sistemi sociali ed economici con metodologie e approcci computazionali ispirati dalla fisica e adatti allo studio di big data. Verranno anche considerati concetti e metodologie sviluppate all’interno dell’econofisica (un approccio interdisciplinare all’interfaccia tra economia e fisica). Queste aree di ricerca al confine tra la fisica e le scienze economiche e sociali sono aree di ricerca in cui i fisici svolgono un ruolo importante nell’approccio interdisciplinare per la comprensione delle leggi che governano il sistema complesso delle interazioni umane. Gli organizzatori della scuola sono fermamente convinti che il coinvolgimento della nuova generazione di ricercatori in questo approccio sia un obiettivo importante per l’espansione ed il successo di queste aree di ricerca emergenti.

 

            Diretta dai professori János Kertész (Central European University, Budapest) e Rosario Nunzio Mantegna (Università di Palermo), con la segreteria scientifica del prof. Salvatore Miccichè (Università di Palermo), la Scuola si propone di presentare agli studenti alcune problematiche di ricerca allo stato dell’arte in “computational social science” e nello studio di sistemi complessi. Visto che tutte queste attività comportano l’analisi e modellizzazione di grandi quantità di dati, la scuola contribuirà anche alla formazione di specialisti in data science e big data dalla prospettiva delle scienze fisiche.

 

La Scuola avrà 55 partecipanti (studenti di dottorato e giovani ricercatori), selezionati da tutto il mondo. Gli studenti provengono da 16 paesi che includono i principali paesi europei, gli USA, Cina, India, Iran e Singapore. Gli speakers saranno 8, tutti di elevatissimo prestigio internazionale, forniranno un approfondimento su tematiche che spaziano dall’emergente “Science of success”, allo studio spazio-temporale di infrastrutture socio-tecniche, alla modellizzazione in termini di modelli ad agenti di processi economici che si sviluppano su larga scala, alla misura di fenomeni politici e sociali sul web, all’individuazione delle dinamiche sottostanti le interazioni sociali dirette (“face to face”), alla descrizione dell’eterogeneità degli investitori operanti nei mercati finanziari, alla modellizzazione di epidemie e contromisure necessarie al contenimento di esse, allo studio di reti che evolvono nel tempo e di reti di eventi i cui contatti sono selezionati a seguito di validazione statistica.

 

L’ambiente di Villa Monastero facilita naturalmente l’interazione informale tra studenti e relatori, condizione che costituisce il valore aggiunto delle scuole “E. Fermi”. In questo corso l’interazione sarà particolarmente importante perché anche gli studenti hanno provenienza interdisciplinare. Infatti saranno presenti studenti con formazione in discipline diverse come la fisica, l’informatica, e le scienze economiche e sociali.

Conferenza SiO2018

bookLibro degli abstract della conferenza THE 12th INTERNATIONAL SYMPOSIUM ON SiO2 ADVANCED DIELECTRICS AND RELATED DEVICES tenutasi presso l'Hotel Palace, di Bari dall'11 al 13 di Giugno 2018 che e' stata sponsorizzata dal dipartimento DiFC.







I bambini incontrano la Fisica e la Chimica

bimbiAnche quest'anno il Dipartimento di Fisica e Chimica organizza l'evento di divulgazione:

"I bambini incontrano la Fisica e la Chimica".

 

Durante tre mattinate (04-05-06 giugno 2018) bambini delle scuole elementari del territorio svolgeranno attività didattico-ludiche presso gli Edifici 17 e 18 del DiFC, in Viale delle Scienze, grazie anche al coinvolgimento degli studenti del Corso di Studi in Scienze della Formazione Primaria. Tali attività sono pensate per far avvicinare i bambini ad attività scientifiche di Fisica e di Chimica in maniera semplice, divertente e ... partecipata.

 

A corredo di tali attività saranno previste anche delle visite presso il Museo della Chimica dell'Ed. 17 e presso la Biblioteca di Fisica e Chimica situata al piano terra dell'Ed. 18.

locandina dell'evento

Stakeholders Day-Fisica

STAKEHOLDERS,img,eventoIl Giorno 16 Maggio in via Archirafi 36, Aula A,  alle ore 15.15 avra' luogo lo Stakeholders Day-Fisica.

 


Manifestazione organizzata dai Corsi di Studio in Fisica per fare incontrare gli studenti con i portatori di interesse per i laureati.



Gli studenti dei corsi di studio sono invitati a partecipare.

 

Il programma delle attivita' e' riportato nella locandina dell'evento.

 

La Settimana del DIFC

Settimana_DIFCDurante i pomeriggi dei giorni 2, 3 e 4 maggio 2018 si terrà, presso l’Aula A del Dipartimento di Fisica e Chimica dell’Università di Palermo, sita in Via Archirafi, 36, la seconda edizione de “La Settimana del DIFC”.

 

Durante tale evento, destinato a studenti di ogni ordine e grado e persone comunque interessate, i vari Gruppi di Ricerca del Dipartimento terranno dei seminari di taglio divulgativo sulle attività di ricerca da loro svolte.

 

locandina

“LA NOTTE DI GALILEO” EVENTO DEDICATO ALL’ASTRONOMO E SCIENZIATO ITALIANO

 LA NOTTE DI GALILEO
EVENTO DEDICATO ALL’ASTRONOMO E SCIENZIATO ITALIANO
28 Aprile 2018 Planetario di Palermo -  Villa Filippina – P.zza San Francesco di Paola,18



QUEST’ANNO L’EVENTO È STATO INSERITO TRA GLI EVENTI “PALERMO CAPITALE DELLA CULTURA 2018

galileo-2018-web
 
Torna al Planetario di Villa Filippina (Piazza San Francesco di Paola, 18) l’appuntamento astronomico tra i più attesi e partecipati dell’anno.  Sabato 28 Aprile, infatti, dalle ore 19:00 alle ore 24:00, si renderà omaggio al fisico, astronomo e filosofo pisano Galileo Galilei: conferenze, laboratori scientifici, osservazioni ai telescopi e visite guidate al museo astronomico.
Un doppio appuntamento da non perdere perché, oltre a poter osservare Giove, il più grande dei pianeti del nostro Sistema Solare, sarà anche possibile mirare la Luna. Una notte ricca di attività sia per grandi che per i più piccoli.  Il programma prevede inoltre la possibilità per il pubblico di rivivere i primi momenti in cui l'astronomo italiano, con l'utilizzo di un elementare cannocchiale, cambiò totalmente l'approccio allo studio del cielo e dell’Universo: si potrà infatti mettere l’occhio all'oculare di una copia fedele dello strumento da lui costruito.  Un tuffo nel passato, per riprovare le stesse emozioni di Galileo Galilei!
 
Il Planetario si aprirà al pubblico a partire dalle ore 19 con la conferenza “Dall’Universo di Galileo ad Hawking” condotta dal direttore del Planetario dott. Marcello Barrale e il Prof. Giovanni Peres (UNIPA). Parallelamente si inizierà un percorso dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni (Il laboratorio sarà a numero chiuso – max 40 bambini con prenotazione obbligatoria) che realizzeranno un tellurio per lo studio delle fasi lunari. Per i bambini partecipanti al laboratorio verranno estratti 3 piccoli omaggi astronomici. Dalle 20 inizieranno i percorsi sotto la cupola con uno spettacolo 3D (circa 30 minuti, che si ripeterà 45 min) dal titolo “Two small pieces of glass” dedicato alla storia degli strumenti astronomici, da Galileo ad oggi. All’interno del museo astronomico si potrà assistere ad alcuni documentari dedicati ai corpi celesti che studiò Galileo e interagire con postazioni multimediali ed exhibit. Nell’area esterna saranno disponibili diverse postazioni con dei potenti telescopi che saranno puntati sulla Luna e sul pianeta Giove nel suo periodo di massima osservabilità, con possibilità di fotografare i corpi celesti con l'uso di camere reflex o semplicemente con il proprio Smartphone.
 
Grazie alla collaborazione con Astroshop sarà possibile provare il visore di realtà aumentata Universe 2GO, che con una App scaricabile gratuitamente sul proprio Smartphone, mostrerà tutti i segreti della volta celeste. All’interno della villa sarà possibile cenare nell’aria food PPP Burgher.
 
Programma:
Ore 19:00 Conferenza “Dall’Universo di Galileo ad Hawking” (ingresso gratuito)
Ore 19.00 Laboratorio scientifico per bambini € 4 (prenotazione obbligatoria)
 
Turni al Planetario: Ore 20:00 / 20:45 / 21:30 / 22:15 / 23:00 (si consiglia la prenotazione)
Adulti € 5,00 - Bambini dai 5 ai 10 anni € 3,00
 
INFO
328 3669549/347 537 46 46. planetariopalermo@gmail.com www.planetariovillafilippina.com

CHEMISTRY DAYS

Il 26 e 27 Aprile si svolgerà il CHEMISTRY DAYS

In Viale Delle Scienze Ed.17 E 18

locandina

EMRS FALL-2018 Symposium I

EMRS Fall 2018 Meeting - Symposium I: "Atomic-scale design protocols towards energy, electronic, catalysis and sensing applications"

Symposium is directed at computational and experimental researchers from different materials science branches (phyhsics, chemistry, engineering, materials informatics), focusing on synergistic investigations towards materials design. Hot topics covered by the symposium are:

- Design of 2D nanomaterials (nanoparticles, nanotubes, Transition Metal Dichalcogenides)

- Design of 3D nanomaterials (molecular crystals and perovskite-based materials for energy harvesting/storage devices

- Layered heterostructures and interfaces

- Quantitative prediction of structural response to external stimuli

- Catalytic, sensing, electronic, photonic and optoelectronic applications

- Instrumentation and analysis technique development (hardware, software)

Confirmed invited speakers

Pablo Ordejon, Institut Català de Nanociència i Nanotecnologia, Spain Cesare Franchini, Technische Universität Wien, Austria Alessandro Stroppa, CNR-SPIN L’Aquila, Italy Jorge Íñiguez, Luxemburg Institute of Science and Technology, Luxemburg Vincenzo Fiorentini, Università di Cagliari, Italy

Scientific Committee

David Lewis, University of Manchester, UK Steven May, Drexel University, USA Hongbin Zhang, Technische Universität Darmstadt, DE Michele Saba, Università di Cagliari, IT Spyros Yannopoulos, Institute of Chemical Engineering Sciences, GR

More info at:

https://www.european-mrs.com/atomic-scale-design-protocols-towards-energy-electronic-catalysis-and-sensing-applications-emrs

Esperienza inSegna 2018

L’Università degli Studi di Palermo ospita l’XI edizione della manifestazione scientifica “Esperienza inSegna”, organizzata dall’associazione Palermoscienza e rivolta alla città, agli studenti delle scuole e alle istituzioni con l’obiettivo di trasmettere il sapere attraverso attività di divulgazione scientifica.

La manifestazione, in programma da mercoledì 21 febbraio a giovedì 1 marzo presso il Polididattico (Edificio 19, Campus Universitario di viale delle Scienze), avrà come tema per l’edizione 2018 “La Scienza nel tempo” e proporrà incontri, dibattiti, laboratori e percorsi che permetteranno agli studenti delle scuole del territorio di vivere e approfondire esperienze scientifiche con il coinvolgimento di alcuni dipartimenti di UniPa ed enti interessati a scienza ed innovazione tecnologica.

Palermoscienza è un progetto che permette di diffondere il sapere scientifico in situazioni amichevoli ed informali, dando l’opportunità ai partecipanti di diventare protagonisti ed animatori di mostre dei loto exhibit, favorendo in tal modo la crescita culturale della comunità e l’interesse dei visitatori.

 

Visualizza la locandina

http://www.palermoscienza.it/esperienza-insegna/

Darwin day 18 febbraio 2018

darwin day

 

Domenica 18 Febbraio, alle ore 11:00, la Dott.ssa Micela ed il Prof. G. Peres del DiFC hanno partecipato al dibattito:

 

"In cielo, in terra ed in ogni luogo”

 

nell’ambito del Darwin day, manifestazione tenuta presso il Planetario di Villa Filippina a Palermo.

 

 

Il dibattito ha riguardato l’abitabilità dei pianeti e degli esopianeti nonché ipotesi su possibili forme di vita.

 

 

 

 

 

 

Secondo workshop del progetto Europeo Erasmus+ KA2 Open Discovery of STEM laboratories

Erasmus

 

Ha riscosso grandissimo successo, registrando la partecipazione di una quarantina di docenti di materie scientifiche di Palermo e provincia, il secondo workshop del progetto Europeo Erasmus+ KA2 “Open Discovery of STEM laboratories - ODL” (http://opendiscoverylabs.eu/) che si è tenuto mercoledì 17 gennaio 2018 presso il Dipartimento di Fisica e Chimica della nostra Università. Il progetto, la cui responsabile nazionale è la Prof.ssa Dominique Persano Adorno, del Dipartimento di Fisica e Chimica, vede coinvolti 5 paesi: la Spagna, l’Italia, la Grecia, la Lituania e l’Estonia e, tramite una collaborazione strategica tra i differenti partners, mira a creare una rete di collaborazione tra docenti per la creazione e l’utilizzo di micro-MOOCs (versioni molto brevi di MOOCs-Massive Open Online Courses) che prevedano l’inserimento di laboratori remoti o virtuali su argomenti STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) nella pratica di insegnamento quotidiana. L’uso di micro-MOOCs e di strumenti educativi ICT dovrebbe: (i) aiutare i docenti nella creazione di percorsi di insegnamento/apprendimento flessibili e personalizzati; (ii) aumentare l’interesse e il coinvolgimento degli studenti nelle materie scientifiche, grazie alla metodologia innovativa. Infatti, l’inserimento in ciascun micro-MOOC di laboratori in remoto o virtuali, come strumento didattico per un apprendimento practice-based, ha la finalità di catturare l’immaginazione e l’interesse degli studenti, impegnandoli in modo veramente efficace nello studio delle Scienze. I punti di forza del progetto, che può essere visto come una collaborazione strategica tra Università e Istituzioni Scolastiche, si basano sulla possibilità per i docenti di migliorare sia le competenze digitali, sia le competenze pedagogiche, sperimentando un lavoro di collaborazione internazionale. In particolare, il workshop del 17 gennaio scorso ha coinvolto i docenti in attività pratiche di progettazione e realizzazione sulla piattaforma ODL (http://moocspace.odl.deusto.es/) di un ambiente di apprendimento da utilizzare in classe o da fare utilizzare direttamente agli studenti in esperienze di tipo flipped-classroom, permettendo loro di condividere le proprie esperienze. Nei precedenti quattro workshop –organizzati a livello locale e nazionale (Palermo, 24 novembre 2016; Catania, 16 gennaio 2017; Milano, 6 febbraio 2017; Udine, 7 aprile 2017) -, sono stati formati a questa nuova metodologia più di un centinaio di docenti italiani. Inoltre, dal 17 al 22 luglio 2017, la Prof.ssa Persano Adorno ha organizzato, presso il President Park Hotel di Acicastello (CT), la prima Scuola Estiva per docenti, a cui hanno partecipato una trentina di docenti di materie scientifiche provenienti dai 5 paesi partners del progetto (https://odl-tss.jimdo.com/).

L’ultima danza di due stelle di neutroni: una miniera d’oro e di conoscenza

Grandissimo successo ha riscosso il seminario “L’ultima danza di due stelle di neutroni: una miniera d’oro e di conoscenza” tenutosi martedì 9 gennaio 2018, nell’aula Magna della Scuola Politecnica. All’evento, promosso dal Dipartimento di Fisica e Chimica, ha presenziato il Prorettore Vicario, prof. Fabio Mazzola.

La dr.ssa Eleonora Troja del NASA Goddard Space Flight Center, che ha conseguito la laurea magistrale in Fisica e il titolo di Dottore di ricerca in Fisica presso l'Università di Palermo, ha raccontato come ha vissuto da protagonista uno studio di risonanza mondiale, che ha aperto una nuova era nell'astronomia. Per la prima volta infatti uno stesso evento cosmico, la collisione di due stelle di neutroni, è stato osservato attraverso due veicoli d'informazione diversi, la luce e le onde gravitazionali, svelando, ad esempio, come si siano formati elementi preziosi, come oro, platino e uranio.

La dott.ssa Troja è vincitrice del "Italian Scientific Bilateral Cooperation Award" nell’ambito della seconda edizione del Premio della Farnesina per ricercatori e "startupper" italiani all'estero. La premiazione avverrà nel corso della Conferenza degli Addetti Scientifici, dedicata al tema "Salute 4.0 e l'Innovazione che parla italiano", che si terrà a Roma il 5 e 6 febbraio 2018.