Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Dottorati di Ricerca

Dottorato di ricerca in co-tutela di tesi

La co-tutela di tesi di dottorato rappresenta uno strumento privilegiato per favorire e potenziare la dimensione internazionale del percorso formativo del dottorato di ricerca.

Essa consente ai dottorandi, iscritti presso l’Università di Palermo o presso le Università straniere, di effettuare la preparazione della tesi di dottorato, svolgendo, presso l’università di appartenenza e l’università partecipante, periodi di ricerca alterni, preferibilmente di durata equivalente e, comunque, per un periodo possibilmente non inferiore ad un anno, e di conseguire, al termine del ciclo di studi, un doppio titolo di dottore di ricerca, riconosciuto nei due paesi.

La Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) ha fino ad oggi siglato accordi quadro per la realizzazione di co-tutele con Francia, Germania, Svizzera e Spagna.

È tuttavia possibile attivare una co-tutela anche con altri paesi in base alle proprie esigenze scientifiche.
La co-tutela di tesi di dottorato è disciplinata dal “Regolamento dei corsi di dottorato di ricerca dell’Università di Palermo” vigente ed è attivata mediante la stipula di apposita convenzione tra le due istituzioni partner, che per il singolo dottorando, regola i termini dell’accordo in conformità alle seguenti condizioni:

  1. l’iscrizione presso l’Università di appartenenza comporta la regolare iscrizione anche presso l’Università partecipante, senza contribuzioni aggiuntive (o come diversamente specificato nella convenzione stessa);
  2. l’Università partecipante mette a disposizione del dottorando le strutture didattiche e di ricerca necessarie e garantisce i servizi forniti ai propri dottorandi;
  3. il dottorando svolge la propria attività di studi e ricerca presso le strutture delle due sedi universitarie per periodi approssimativamente equivalenti e, comunque, possibilmente non inferiori ad un anno;
  4. l’esame finale comporta la discussione della tesi davanti ad una Commissione giudicatrice composta da membri designati da entrambi gli Atenei;
  5. l’indicazione di eventuali fonti di finanziamento a sostegno della mobilità del dottorando;
  6. il rilascio da parte delle due istituzioni del titolo di Dottore di Ricerca, per la stessa tesi, nel rispetto delle normative vigenti nei rispettivi paesi e conformemente ai regolamenti delle Università partecipanti, ciascuno dei quali deve riportare la dizione “tesi in co-tutela con l’Università di ______”;

 

Possono essere attivate co-tutele in uscita (outgoing) o in ingresso (incoming):

  1. Co-tutela in uscita (outgoing), quando il dottorando, iscritto ad un corso di dottorato attivato dall’Università di Palermo, decide, attraverso la co-tutela, di svolgere un periodo di formazione e ricerca in un’istituzione straniera, frequentando un corso di dottorato equivalente dal punto di vista scientifico, al fine di conseguire, al termine del percorso di dottorato, il doppio titolo;
  2. Co-tutela in ingresso (incoming), quando il dottorando, iscritto ad un corso di dottorato in un’istituzione straniera, decide, mediante la co-tutela, di svolgere un periodo di formazione e ricerca presso l’Università di Palermo, frequentando un corso di dottorato equivalente dal punto di vista scientifico, al fine di conseguire, al termine del percorso di dottorato, il doppio titolo. 

 

Documentazione per Cotutela in ingresso (incoming)

 

Documentazione per Cotutela in uscita (outgoing)


Contatti

Carmelo Priolo
tel +39 091 238 93135
email: dottorati@unipa.it
email: carmelo.priolo@unipa.it


Maria Rosa Donzelli
tel +39 091 238 93146
email: mariarosa.donzelli@unipa.it