Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Comunicazione Istituzionale

Newsletter dell'Università degli studi di Palermo Direttore responsabile dr. Pino Grasso

News n.77 del 3 novembre 2014

AteneoNews nuovo

In questo numero:

 

IN PRIMO PIANO

  • Prestiti fiduciari Unicredit “ad honorem” agli universitari

 

 

NOVITÀ UNIPA

  • Riconoscimento internazionale a Ricercatori del Dipartimento DiSTeM
  • Studio multicentrico Unipa, pubblicato sulla rivista internazionale “Journal of Clinical Oncology”
  • InformaMatricole: Le biblioteche UniPa accolgono le matricole

 

BANDI – CONCORSI– OPPORTUNITA’

  • Le investigazioni difensive: i profili sostanziali, processuali e deontologici
  • Master in Scienze Comportamentali e Amministrazioni pubbliche
  • Confindustria per i giovani 2014/2015 - Focus Expo 2015”
  • Premio Socialis il bando che premia le migliori tesi di laurea su csr e sviluppo sostenibile
  • “Il Tempo delle Donne”, borse di studio a studentesse per percorsi in ambito tecnico-scientifico
  • Progetto Itaca: Corso di formazione per volontari
  • Corso di europrogettazione avanzato Erasmus +
  • Selezionati i vincitori delle borse di studio del progetto GIMBE4YOUNG

 

INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

  • Progetto Alumni - “Discorsi sul talento e sul merito”
  • Alla Caserma “Euclide Turba”, si festeggia il “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”
  • All’Istituto Gramsci si presenta il libro “La mafia alla sbarra. I processi fascisti a Palermo”
  • Seminario su “Traumatic Brain Injury, Neurogenesis and Alzheimer’s Disease: Revisiting The Brain Reserve Hypothesis”
  • Incontro con il pubblico nella giornata conclusiva del Progetto "Messaggeri della Conoscenza" dedicato agli Esopianeti
  • Convegno nazionale "Seismic academy"

 

ECO DELLA STAMPA

  • Piano di attuazione della "Garanzia Giovani"
  • Eletto il vicepresidente dell’istituto Nazionale di Fisica Nucleare

_________________________________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Prestiti fiduciari Unicredit “ad honorem” agli universitari

laureatiL’Università degli Studi di Palermo, in accordo con UniCredit S.p.A., offre ai propri studenti la possibilità di richiedere un prestito fiduciario “UniCredit ad Honorem”, senza necessità di presentare garanzie reali o personali di terzi. I prestiti fiduciari “UniCredit Ad Honorem” messi a disposizione sono complessivamente 200 e destinati agli studenti dei Master, delle Scuole di Specializzazione e dei tirocini Formativi Attivi.

Per poter accedere al beneficio sono richiesti i seguenti requisiti: maggiore età residenza in Italia; reddito familiare o personale (se lavoratore autonomo) lordo inferiore a 25.000 euro/anno. Non sono ammessi al beneficio: coloro che al momento della domanda stiano usufruendo di un precedente prestito fiduciario UniCredit ad Honorem; coloro che intendono frequentare uno dei corsi sopra indicati come “uditori”.

Coloro i quali sono iscritti o comunque intenzionati ad iscriversi ad un master, gli iscritti a scuole di specializzazione ed a Tirocini Formativi Attivi dell’Università degli Studi di Palermo nell’anno 2014/2015 possono, a partire dalla data del 3 novembre 2014, effettuare una prenotazione del prestito UniCredit Ad Honorem, non impegnativa per il richiedente, utilizzando obbligatoriamente la procedura web a cui è possibile accedere tramite il Portale di Ateneo (www.unipa.it).

Per l’effettiva concessione del prestito occorre essere ammessi e regolarmente iscritti a corsi ed attività formative dell’Università di Palermo (per tutte le tipologie di richiesta); avere conseguito il titolo accademico (laurea o LM) presso l’Università degli Studi di Palermo con la votazione di almeno 100/110.

 

NOVITÀ UNIPA

1. Riconoscimento internazionale a Ricercatori del Dipartimento DiSTeM

Team Lea CalvoRicercatori del Dipartimento di Scienze della Terra e del Mare sono stati premiati nell’ambito del “5th Mediterranean Symposium on Marine Vegetation”, tenutosi a Portorož (Slovenia) nei giorni 27-28 ottobre 2014, per la presentazione del miglior poster dal titolo “Biodegradable anchor modular system for transplanting Posidonia oceanica cuttings”.

E’ stato presentato un innovativo sistema modulare di ancoraggio di talee/rizomi di Posidonia oceanica, totalmente realizzato in materiale biodegradabile (Mater-Bi), da impiegare in interventi di riforestazione con fanerogame marine per il ripristino di fondali degradati.

Il sistema – sviluppato e brevettato da Biosurvey srl e Idea srl, spin-off accademici dell’Università di Palermo - è stato sperimentato con successo per oltre 2 anni nella Baia di Mondello ed applicato nei mesi scorsi su larga scala nel Sito di importanza Nazionale di Priolo (Siracusa), attraverso la realizzazione di un impianto pilota di circa 2.000 m2, nell’ambito del progetto PON01_03112 “Tecnologie avanzate ecosostenibili finalizzate alla bonifica ed al ripristino di fondali degradati – TETIDE”, responsabile scientifico Prof. Sebastiano Calvo (www.progettotetide.it).

In particolare il sistema di ancoraggio favorisce l’attecchimento e la colonizzazione della pianta emulando il naturale modello di crescita della pianta, semplifica e velocizza le attività di campo, aumenta il successo del trapianto e riduce l’impatto sull’ambiente marino ed i costi di realizzazione.

I ricercatori premiati operano all’interno del Laboratorio di Ecologia Acquatica del DiSTeM e sono Antonino Scannavino, Maria Pirrotta, Agostino Tomasello, Germana Di Maida, Filippo Luzzu, Carmelina Bellavia, Giancarlo Bellissimo, Cesare Costantini, Carla Orestano, Giovanni Sclafani e Sebastiano Calvo.

 

2. Studio multicentrico Unipa, pubblicato sulla rivista internazionale “Journal of Clinical Oncology”

 

Pubblicati i risultati di un importante studio multicentrico coordinato dall’Ematologia del Policlinico. Il lavoro di Mariasanta Napolitano del gruppo di ricerca coordinato dal prof. Sergio Siragusa, ha coinvolto numerosi centri italiani ed è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista oncologica “Journal of Clinical Oncology” (J Clin Oncol 2014 Sep 29).
La ricerca ha valutato il ruolo della trombosi venosa residua nella durata di trattamento con eparina a basso peso molecolare in pazienti affetti da cancro e tromboembolismo venoso. I risultati del lavoro consentiranno ai clinici una gestione ottimale del trattamento anticoagulante delle complicanze trombotiche nel corso di neoplasie solide ed ematologiche, tramite una valutazione ecografica (C-US), semplice e riproducibile.
Il rettore Roberto Lagalla ha espresso i suoi complimenti al prof. Siragusa per il lavoro scientifico, coordinato a livello nazionale dall’Ematologia del Policlinico di Palermo.

3. InformaMatricole: Le biblioteche UniPa accolgono le matricole

Il prossimo 27 novembre 2014, dalle ore 9 alle 13, le biblioteche dell’Università di Palermo accoglieranno le matricole a cui saranno illustrati tutti i servizi offerti dalle biblioteche universitarie.

Per partecipare alla visita occorre prenotarsie registrarsi al seguente link: http://goo.gl/forms/69Cy4C4bEu

dopo avere selezionato la Scuola a cui si appartiene, si dovrà poi scegliere la fascia oraria di preferenza.

 

Info: Segreteria del SBA - Sistema bibliotecario e Archivio Storico di AteneoArea Formazione, Cultura e Servizi agli studentiUniversità degli Studi di PalermoPiazza Sant'Antonino, 1 - 90134 Palermo - Tel. +3909193749; +3909123893021 sistema.bibliotecario@unipa.ithttp://portale.unipa.it/amministrazione/area1/ssp04/

 

BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’

1. Le investigazioni difensive: i profili sostanziali, processuali e deontologici

Facoltà GiurisprudenzaIl Centro Ricerche e Studi direzionali di Palermo con il patrocinio del Dipartimento di Studi Europei e della Integrazione Internazionale (DEMS) dell’Università di Palermo, organizza il   corso di alta specializzazione su “Le investigazioni difensive: i profili sostanziali, processuali e deontologici”. La giornata inaugurale, con ingresso gratuito, avrà luogo sabato 8 novembre 2014 dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e i successivi incontri si svolgeranno nei giorni 11, 13, 20, 27 novembre, e 2, 11, 16 dicembre 2014 dalle ore 14 alle 19. La partecipazione al corso è aperta a praticanti avvocati, consulenti tecnici, investigatori privati, dipendenti di pubbliche amministrazioni, ricercatori universitari e ad altri operatori della Giustizia. L’Ordine degli avvocati di Palermo ha riconosciuto 24 crediti formativi, con l’obbligo di firma in entrata e in uscita per ciascun singolo evento e riconoscimento finale solo a chi comprovi l’avvenuta partecipazione a almeno sei incontri nell’ambito del corso di alta specializzazione. Le iscrizioni devono essere effettuate entro lunedì 3 novembre 2014 con il pagamento di una quota di iscrizione di 280 euro.

Info e contatti Informazioni su programmi di dettaglio, quote di partecipazione e modalità di iscrizione si trovano sul sito

http://www.cerisdi.org/le-investigazioni-difensive-i-profili-sostanziali-processuali-e-deontologici/to e possono essere richieste per E-mail a enrico.faconti@cerisdi.org - giulia.satariano@cerisdi.org o al numero: 091.6379941/29.

 

2. Master in Scienze Comportamentali e Amministrazioni pubbliche

Scade il 30 novembre 2014, il termine per la presentazione delle domande per partecipare al master in Scienze Comportamentali e Amministrazioni pubbliche. Al Master sono ammessi a partecipare fino ad un massimo di 20 dipendenti pubblici a titolo gratuito, 10 ulteriori allievi sono reclutati tra coloro che presentino la relativa domanda di ammissione.

Il corso di secondo livello si svolge dal mese di marzo 2015 a dicembre 2015 ed è realizzato in forma congiunta tra la Scuola Nazionale dell’Amministrazione e la LUISS School of European Political Economy.

I candidati devono essere in possesso di laurea magistrale o di vecchio ordinamento, essere funzionari o dirigenti della PA centrale ed avere una buona conoscenza della lingua inglese.

La domanda di ammissione dovrà essere inviarla assieme a curriculum vitae, certificato di laurea magistrale o vecchio ordinamento, lettera motivazionale, certificati di conoscenza delle lingue straniere.

La documentazione può essere inviata per posta elettronica all’indirizzo: sep@luiss.it indicando nell’oggetto “Iscrizione Master SCAP” o per posta ordinaria all’indirizzo SCAP – LUISS School of European Political Economy/SNA, Via di Villa Emiliani 14 – 00197 Roma.

Info: Tel. 06/85225091.

 

3. Confindustria per i giovani 2014/2015 - Focus Expo 2015”

Si rivolge a 50 giovani neolaureati o in possesso di master, conseguito tra il 1° giugno 2014 ed il 1° dicembre 2014, il percorso formativo denominato “Confindustria per i giovani 2014/2015 - Focus Expo 2015”. Il progetto è destinato a favorire l'incontro dei giovani con il mondo del lavoro e la conoscenza del Sistema di Rappresentanza, nel 2015 sarà declinato in chiave Expo, per concorrere allo sviluppo del concept del” Vivaio Italia” tramite lo stage presso le Associazioni del Sistema e Padiglione Italia con un'esperienza diretta "on sit.

L’iniziativa, si articola in un periodo di formazione d'aula al quale seguirà uno stage di sei mesi rispettivamente presso EXPO, le aziende partner della mostra di Padiglione Italia o le diverse sedi del Sistema Confindustria direttamente coinvolte dai temi di EXPO.

Durante il percorso è prevista la formazione in e-learning attraverso Master24 de Il Sole 24 Ore Formazione e un'attività di counselling individuale, è previsto un rimborso spese mensile di 1.000 euro. Le domande di ammissione dovranno essere compilate online entro il 14 novembre 2014.

Info: www.confindustriaperigiovani.it - E-mail: confindustriaperigiovani2015@confindustria.it

 

4. Premio Socialis il bando che premia le migliori tesi di laurea su csr e sviluppo sostenibile

Il Premio Socialis giunto alla XII edizione, è riservato a laureati con tesi su argomenti quali responsabilità sociale, sviluppo sostenibile, welfare aziendale, etica ed economia, rapporto tra profit e non profit.

In palio l’opportunità di partecipare alla cerimonia di premiazione in sede istituzionale a Roma e la pubblicazione dell'abstract della tesi nell'apposita sezione del sito. Per partecipare è necessario inviare una copia della tesi di laurea entro il 5 novembre 2014 alla segreteria organizzativa, presso Errepi Comunicazione, Via Arenula, 29, 00186 Roma segreteria@premiosocialis.it Possono partecipare solo i lavori pubblicati dopo il 1° gennaio 2011.

Info: www.premiosocialis.it

 

5. “Il Tempo delle Donne”, borse di studio a studentesse per percorsi in ambito tecnico-scientifico

Cambiare il mondo con un progetto in ambito tecnico-scientifico questa è l’opportunità offerta da CS Mediagroup S.p.a. e Google nell’ambito dell’iniziativa “Il Tempo delle Donne”, che mettono a disposizione 10 borse di studio del valore di 2.500 euro, ciascuna per incentivare la formazione universitaria di studentesse, nelle materie Informatica, Ingegneria, Matematica e Fisica.

Le borse di studio Google – Corriere della Sera 2014, sono rivolte a studentesse dell’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado presso gli istituti presenti sul territorio italiano.

Il progetto, da realizzare o già realizzato, dovrà essere descritto in 2.000 battute.

Dovrà essere coerente con il percorso di studi della candidata e dovrà contenere indicazioni di come si intende realizzarlo e le condizioni di fattibilità. Non esistono vincoli di contenuto, l'obiettivo può andare dalla formazione di una startup, passando per uno studio scientifico, fino all'elaborazione di un software. Importante è che abbia attinenza con la facoltà di studi che si intende intraprendere, sia spiegato in modo schematico e abbia un impatto e delle conseguenze per la vita delle donne. Sarà possibile integrare il progetto inviato con materiali multimediali a puro scopo esplicativo.

Le candidature dovranno essere inviate entro il 30 marzo 2015, online alla pagina presente all’indirizzo: http://iltempodelledonne.corriere.it/

 

6. Progetto Itaca: Corso di formazione per volontari

L’associazione “Progetto Itaca” promuove un corso di formazione per volontari che possano collaborare all’organizzazione di iniziative rivolte a chi soffre di depressione, ansia e psicosi. Infatti il Progetto Itaca Palermo è un’associazione nata con l’intento di attivare numerosi progetti di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione rivolti a persone affette da disturbi della Salute Mentale e di sostegno alle loro famiglie. Le iscrizioni per il corso, totalmente gratuito e a frequenza obbligatoria, si terranno il prossimo autunno previo un colloquio di selezione. Il corso di formazione consisterà in 12 incontri di 2.30 ore ciascuno, una volta alla settimana e al suo termine sarà rilasciato un attestato di frequenza. Nel corso degli incontri si alterneranno psichiatri, psicologi, operatori delle strutture del territorio ed esperti di volontariato. Chiunque volesse effettuare una donazione in aiuto dell’associazione può farlo mediante C/C intestato a: Progetto Itaca Palermo presso Banca Prossima - Piazza Paolo Ferrari, 10 – Milano IBAN: IT69H0335901600100000062575.

Info: Tel. 091/6714510 – Cell. 340/0560913 - volontari@progettoitacapalermo.org

 

7. Corso di europrogettazione avanzato Erasmus +

Il Corso di europrogettazione avanzato - Erasmus+, vuole fornire gli strumenti utili per affrontare al meglio la fase di implementazione del progetto attraverso esercitazioni pratiche e lo scambio di best practices.

Il Corso si rivolge a consulenti e professionisti del settore pubblico e privato, personale delle Camere di Commercio italiane e italiane all'estero, dirigenti, funzionari ed operatori della Pubblica Amministrazione, dirigenti, funzionari e operatori di piccole, medie e grandi aziende, ONG, Università e responsabili ed addetti all'Ufficio Europa.

Il programma del corso permette ai partecipanti di conoscere in dettaglio le novità introdotte con il piano finanziario pluriennale 2014/2020 e di analizzare l'ultima call for proposals Erasmus+ in uscita a fine 2014. Attraverso piccole esercitazioni mirate si procederà all'analisi dei vari elementi del formulario e alla stesura di un progetto, grazie ai consigli pratici di un consulente

Il corso si svolge a Bruxelles, presso il centro di formazione della Camera di Commercio Belgo-Italiana in Avenue Louise 66 - 1000 Bruxelles.

Le domande devono pervenire entro il 14 novembre 2014, per via fax allo 0032 2 230 21 72 o via email all'indirizzo: europrogettazione2@masterdesk.eu.

Info: www.masterdesk.eu.

 

8. Selezionati i vincitori delle borse di studio del progetto GIMBE4YOUNG

Per il secondo anno consecutivo 30 laureati in Medicina e Chirurgia e Professioni Sanitarie e specializzandi under 32, provenienti da 16 regioni e selezionati tra oltre 270 candidati, parteciperanno al corso di formazione Evidence-based Practice (Bologna, 19-20 dicembre 2014 e 15-16 gennaio 2015) grazie alle borse di studio interamente sostenute dalla Fondazione GIMBE. Il corso permetterà ai partecipanti di acquisire conoscenze e competenze indispensabili per il loro aggiornamento continuo, secondo quanto standardizzato dall’Evidence-based Practice core curriculum, certificato a livello europeo.

«Nessun professionista sanitario oggi può fare a meno di strumenti e competenze per ricercare e valutare criticamente le migliori evidenze scientifiche» afferma Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE. «Purtroppo oggi il crescente sovraccarico dell’informazione biomedica rende estremamente complessa questa modalità di aggiornamento, perché meno del 5% della letteratura pubblicata “merita” di essere realmente integrata nelle decisioni cliniche».

«Considerato che, ad eccezione di realtà isolate, metodi e strumenti dell’Evidence-based Practice non sono stati ancora introdotti formalmente nella formazione di base del medico e delle professioni sanitarie – conclude Cartabellotta – la Fondazione GIMBE ha riconfermato questa iniziativa che ha suscitato un enorme interesse nelle nuove generazioni di professionisti sanitari».

Le borse di studio rientrano nel progetto GIMBE4YOUNG attraverso il quale la Fondazione GIMBE intende colmare i gap tra l'attuale formazione di base e specialistica, gli obiettivi formativi previsti dal Programma Nazionale per la Formazione Continua in Medicina e le competenze richieste dal servizio sanitario nazionale dove un adeguato trasferimento delle evidenze alla pratica clinica è indispensabile per ridurre gli sprechi dovuti al sovra/sottoutilizzo di farmaci, test diagnostici e altri interventi sanitari.

La Fondazione GIMBE ha già previsto una terza edizione: il bando sarà pubblicato il 13 marzo 2015, in occasione della 10a Conferenza Nazionale GIMBE.

Per ulteriori informazioni: www.gimbe4young.it

 

CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI

1. Progetto Alumni - “Discorsi sul talento e sul merito”

Social food foto relatoriVenerdì 7 novembre 2014 con una conferenza interamente dedicata al mondo delle Start Up si apre il secondo ciclo di incontri del “Progetto Alumni”, di cui è coordinatore e responsabile Scientifico del programma il prof. Salvatore Tomaselli del dipartimento SEAS, che l’Università di Palermo ha organizzato nell’ambito delle proprie attività culturali. L’incontro avrà luogo nell’Aula Capitò (ex Sala Consiglio) della Scuola Politecnica, edificio 7, piano terra di viale delle Scienze, alle ore 16.

Al ciclo di Conferenze e Lectiones Magistrales prenderanno parte relatori nazionali ed internazionali di prestigio, scelti fra ex studenti dell’ateneo che hanno avuto successo nei rispettivi campi professionali e fra personalità di spicco, pur non avendo alcun legame con l’ateneo, possono offrire un significativo contributo di analisi per l’interpretazione degli scenari economici, sociali, scientifici, culturali. Protagonisti del primo appuntamento saranno Fabio Maria Montagnino, direttore Consorzio ARCA, Giovanni Imburgia e Guglielmo Brino, fondatori di Social Food e Giuseppe Russo, senior member technical staff di Informamuse.

Il progetto, promosso sotto il patrocinio del Rettore Roberto Lagalla si propone di mantenere e consolidare il legame tra UNIPA e i suoi studenti e laureati (alumni) che hanno avuto successo professionale altrove fino a far divenire le loro esperienze e competenze una opportunità per gli attuali frequentatori dell’Ateneo; alimentare la circolazione dei cervelli, attraverso un confronto intellettuale tra gli studenti e esperti, professionisti, protagonisti della vita economica e sociale del Paese, provenienti da tutta Italia e non solo; facilitare l’orientamento degli studenti in vista del loro inserimento nel mondo del lavoro, attraverso la testimonianza con realtà ed esperienze nazionali ed internazionali; valorizzare UNIPA a livello istituzionale in quanto ente promotore di sapere.

Agli studenti che parteciperanno al ciclo di conferenze, verranno riconosciuti crediti formativi. Gli studenti e i docenti che intendono partecipare agli incontri dovranno prenotarsi attraverso il sistema accessibile dal link www.cerimoniale.unipa.it dove troveranno anche il calendario degli incontri del secondo ciclo, ottobre-dicembre 2014, che sarà di volta in volta aggiornato, con l’inserimento degli eventi successivi. Le prenotazioni verranno accettate fino all’esaurimento dei posti disponibili per ciascun evento.

 

2. Alla Caserma “Euclide Turba”, si festeggia il “Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”

Nell’ambito del Progetto “Caserme Aperte 2014”, martedì 4 novembre, in occasione del giorno dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, a Palermo la Caserma “Euclide Turba” di piazza Turba 200 a Palermo, sede del 46° Reggimento Trasmissioni, verrà aperta al pubblico dalle ore 9 alle ore 15.

“Nel promuovere l’immagine delle Forza Armata in generale e dell’Arma delle Trasmissioni in particolare – spiega il Ten. Col. t. (tlm) RN Marco Piacentini, Comandante Battaglione "Mongibello" – questo Comando allestirà all’interno della Caserma una mostra statica di materiali e mezzi delle Telecomunicazioni militari dalle origini ai giorni nostri”.

Saranno esposte mezzi e apparecchiature di vecchia e nuova generazione dell’Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale della Regione Siciliana, Croce Rossa Italiana, Protezione Civile, Associazione Radioamatori e INGV. Armi di vecchia e nuova generazione, automezzi leggeri e pesanti in dotazione alla F.A. mostra di materiali e mezzi dell’UNUCI, Nastro Azzurro, Associazioni Combattentistiche e d’Arma, ANBI, ANGET, mostra di automezzi e materiali in dotazione al Corpo Militare della CRI ed al Corpo delle II VV della CRI, mostra di materiali e mezzi della Guardia Marina Nazionale, mostra di materiali e mezzi NBCR in dotazione alla F.A, mostra di materiali e mezzi del 4 Rgt. Genio, del Rgt. Lancieri di Aosta (6), dell’11 Se.Ri.Mant. e dell’11 Reparto infrastrutture.

Nel corso della giornata verranno svolte inoltre dimostrazioni dinamiche quali: frotta a cavallo a cura del Reggimento Lancieri di Aosta (6°), collegamenti in Ponte radio, Satellitari, videoconferenza con altri Reparti simulazioni e dimostrazioni BLS.

Altre attività collaterali riguardano un saggio del metodo Globale di Autodifesa a carattere Interforze, ove parteciperanno anche rappresentanze dei Reparti di Interpolizia di Palermo ed una dimostrazione delle unità cinofile dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Ad accogliere il pubblico sarà il personale del Reggimento che darà informazioni in merito ai compiti istituzionali del Reparto e dell'Esercito Italiano.

 

3. All’Istituto Gramsci si presenta il libro “La mafia alla sbarra. I processi fascisti a Palermo”

Martedì 4 novembre 2014, alle ore 17.30, nella Sala di lettura dell’Istituto Gramsci Siciliano (Cantieri culturali alla Zisa – via Paolo Gili, 4 Palermo), sarà presentato il libro “La mafia alla sbarra. I processi fascisti a Palermo” di Manuela Patti (Istituto Poligrafico Europeo, 2014).

Ne discutono con l'autrice Matteo Di Figlia, ricercatore di storia contemporanea nell'Università degli Studi di Palermo, Francesco Forgione, presidente della fondazione Federico II, Salvatore Lupo, ordinario di storia contemporanea nell'Università degli Studi di Palermo.

 

4.Seminario su “Traumatic Brain Injury, Neurogenesis and Alzheimer’s Disease: Revisiting The Brain Reserve Hypothesis”

La professoressa Maria-Adelaide Micci, PhD, Department of, University of Texas Medical Branch

Galveston, TX, U.S.A. terrà a Palermo, martedì 4 novembre 2014, alle ore 15, presso l’Aula “E. Nesci”, della Sezione di Anatomia Umana, del Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche dell’Università degli studi di Palermo, in Via del Vespro 129, un seminario dal titolo “Traumatic Brain Injury, Neurogenesis and Alzheimer’s Disease: Revisiting The Brain Reserve Hypothesis”.

La giornata di studio si svolge nell’ambito delle attività formative svolte in seno al corso di Dottorato di Ricerca in Biomedicina e Neuroscienze dell’Università di Palermo, di cui è coordinatrice la professoressa Felicia Farina.

Info: 091/6553580

 

5. Incontro con il pubblico nella giornata conclusiva del Progetto "Messaggeri della Conoscenza" dedicato agli Esopianeti

Si svolgerà mercoledì 5 novembre 2014, alle 15.30 presso l'aula A in via Archirafi 36, la giornata conclusiva del progetto "Messaggeri della Conoscenza" dedicato allo studio degli Esopianeti.

In questo incontro pubblico i tredici studenti dell'Università degli Studi di Palermo che hanno partecipato al progetto, lavorando per due mesi presso l'University College di Londra (UCL) su temi di ricerca all'avanguardia in Astrofisica, esporranno ciascuno la propria esperienza.

Il progetto, proposto dalla Prof. Giovanna Tinetti del UCL in collaborazione con il Prof. Giovanni Peres (responsabile del progetto presso l'Università) e la Dott.ssa Costanza Argiroffi (responsabile del corso a scelta tenuto in concerto con la Prof.ssa Tinetti), ambedue del Dip. di Fisica e Chimica dell'Università degli Studi di Palermo, ha visto nella prima fase un ciclo di lezioni, tenute dalla Prof. Tinetti presso l'Università degli Studi di Palermo, dedicate allo studio di Pianeti del Sistema Solare e di Sistemi esterni. Alla fine del ciclo di lezioni sono stati selezionati i migliori studenti ed è stata data loro la possibilità di trascorrere due mesi a Londra, in strutture del'UCL, e quindi di maturare un'esperienza diretta di ricerca d'avanguardia.

In questa giornata conclusiva saranno proprio gli studenti i protagonisti. Racconteranno al pubblico la loro esperienza e presenteranno il lavoro che hanno portato avanti, svolgendo così in prima persona il ruolo di "Messaggeri della Conoscenza".

Gli studenti coinvolti, studenti della Laurea in Scienze Fisiche e Laurea Magistrale in Fisica, sono: Salvatore Colombo, Gabriele Coniglio, Mario Damiano, Riccardo Lanzarone, Antonino Madonia, Paolo Gennaro Madonia, Marta Maria Marchese, Alessio Marino, Nadia Milazzo, Giuliana Navarra, Manfredi Scalici, Luciana Ziino, e Tiziano Zingales.

L'incontro è pubblico. L'intera comunità di studenti, docenti e persone interessate è invitata a partecipare.

L'appuntamento è per mercoledì 5 novembre, alle 15:30, presso l'Aula A del Dipartimento di Fisica e Chimica in via Archirafi 36 a Palermo.

 

6. Convegno nazionale "Seismic academy"

Del rischio sismico e della sua prevenzione si parlerà in un convegno sul tema “Seismic academy 2014”, che si svolgerà a Roma, giovedì 6 novembre 2014, con orario dalle 10 alle 16.30, presso l'SGM conference center di via Portuense.

Il Congresso è rivolto in particolare modo al mondo universitario italiano che avrà la possibilità, di confrontare e analizzare lo stato della ricerca sul tema della prevenzione sismica, approfondire i recenti cambiamenti normativi e condividere le soluzioni innovative.

Info: Tel.: 800827013 - E-mail: sismico@hilti.com

 

ECO DELLA STAMPA

1. Piano di attuazione della "Garanzia Giovani"

Rassegna stampaLa Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea dell’aprile 2013 ha istituito il Programma “Garanzia per i Giovani”, che mira a garantire a tutti i giovani, aventi meno di 25 anni, un’offerta di lavoro, apprendistato, tirocinio o altra misura di formazione, entro quattro mesi dall’inizio della disoccupazione o dalla fine del percorso di istruzione formale.

Le iniziative a favore dei giovani sono sostenute da risorse nazionali, da finanziamenti provenienti dalla “Iniziativa per l’Occupazione Giovanile” e dal Fondo Sociale Europeo, insieme al relativo co-finanziamento nazionale. Sono, dunque, gli Stati Membri a rendere operativo il Programma “Garanzia per i Giovani”, attraverso un Piano di attuazione. L’Italia, dopo aver ottenuto un finanziamento complessivo pari a 1,5 miliardi di euro, ha elaborato un proprio Piano di attuazione per fronteggiare la situazione critica di disoccupazione nel Paese, soprattutto quella del Mezzogiorno, dove il tasso di disoccupazione giovanile arriva quasi al 47%. In Italia, per fronteggiare l’emergenza occupazione, le Regioni hanno dovuto spesso ricorrere a Piani straordinari per l’occupazione giovanile e, a livello nazionale, il decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104 ha introdotto alcuni strumenti, quali maggiori attività di orientamento e giornate di formazione in azienda, rivolti agli studenti delle scuole secondarie superiori. Inoltre, nel contesto del decreto legge 28 giugno 2013, n.76, sono stati introdotti: un incentivo per l’assunzione dei lavoratori giovani (età 18-29), con contratto di lavoro a tempo indeterminato, alcune misure per la semplificazione degli apprendistati professionalizzanti, ed il finanziamento di un Piano per l’incentivazione di tirocini e anche misure per l’auto-impiego e per l’auto-imprenditorialità nel Mezzogiorno. Il Piano di Garanzia Giovani ha il duplice obiettivo di rispondere in modo incisivo all’emergenza occupazionale, da una parte, e di creare un sistema permanente di garanzia per i giovani, dall’altra. Per raggiungere questi obiettivi, il Piano italiano prevede, innanzitutto, un sistema universale di informazione e orientamento, cui il giovane può avere accesso attraverso sistemi di ricerca online, come il Portale ClicLavoroo i portali regionali, oppure attraverso servizi competenti, qualicentri di contatto per la ricerca di lavoro e il servizio Garanzia Giovani, il cosìdetto “Youth corner” (Angolo Giovani), di cui si prevede presto la creazione. Oltre alle misure orientative, il Piano prevede anche misure di supporto per l’integrazione nel mercato del lavoro.

Specificamente, esse si possono concretizzare attraverso una proposta di lavoro o una proposta di reinserimento, all’interno dei percorsi di istruzione e formazione. Le offerte di lavoro verranno proposte, dalle strutture coinvolte, nella rete pubblica e privata già operante, nonché attraverso il Portale ClicLavoro e i suoi nodi regionali. L’effetto di queste misura sarà incentivare l’assunzione dei giovani, al di sotto dei 29 anni, che si trovano in condizioni svantaggiate. Per quanto riguarda i soggetti più giovani (15-18 anni), saranno avviati, invece, percorsi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (cd. apprendistato di primo livello). Per le altre forme di apprendistato (professionalizzante e di alta formazione e ricerca), andrà valutata la possibilità di fornire incentivi economici che si sommino al già vantaggioso carico contributivo, razionalizzando e omogeneizzando le numerose iniziative regionali e nazionali. Essendo ancora presente uno squilibrio tra la domanda e l’offerta di lavoro giovanile, una valida alternativa per chi non sarà in grado di ottenere un’offerta di lavoro è rappresentata dal tirocinio. Esso può, infatti, rappresentare un primo inserimento nel mondo del lavoro soprattutto se accompagnato da borse di tirocinio, finanziate nell’ambitodello YEI (Youth Employment Initiative) e destinate a contribuire alle spese dei giovani, che hanno necessità di maturare un’esperienza professionale. Un’altra alternativa sarà il servizio civile, indirizzato ai giovani dai 18 ai 28 anni. Quest’esperienza, attivata con Bandi nazionali e regionali, permetterà ai giovani, di acquisire conoscenze sui settori di intervento del servizio civile nazionale, ma anche di acquisire competenze trasversali utili, a facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro dei soggetti interessati. Chi, nel corso delle azioni preliminari di orientamento di I e di II livello, abbia mostrato una particolare attitudine e una concreta possibilità di successo, riceverà (direttamente o per mezzo di soggetti accreditati) servizi di consulenza e di accompagnamento necessari per formarsi nell’ambito dell’imprenditorialità.

Infine, all’interno del Piano, si prevede la possibilità di finanziare progetti finalizzati a garantire ai giovani, che vogliano fare un’esperienza di lavoro all’estero, soprattutto nei Paesi transfrontalieri, un rimborso forfettario, finalizzato a compensare in parte le spese della trasferta. Per poter aderire all’iniziativa Garanzia Giovani e scoprire tutte le opportunità di lavoro/formazione, si rimanda al sito dell’Unione Europea.

(http://www.garanziagiovani.gov.it/Pagine/default.aspx)

 

2. Eletto il vicepresidente dell’istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Eugenio Nappi, già membro della giunta esecutiva dal 2012, è stato eletto vicepresidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) dal Consiglio Direttivo dell’Istituto. A partire dal 1° novembre Nappi prenderà il posto di Antonio Zoccoli, per scadenza del suo mandato, e affiancherà l’altro vicepresidente dell’INFN, Antonio Masiero. Eugenio Nappi, 57 anni, è dirigente di ricerca e ha diretto la Sezione INFN di Bari dal 2006 al 2012. L’attività di ricerca scientifica, documentata da oltre 200 lavori pubblicati su riviste internazionali e da innumerevoli relazioni su invito a congressi, si è dapprima svolta nel campo della fisica sperimentale delle alte energie (esperimenti NA24 e NA35 al CERN di Ginevra) e in seguito in quello della fisica nucleare, contribuendo in modo significativo alla realizzazione di rivelatori di seconda generazione degli esperimenti HERMES a DESY, in Germania, e STAR a Brookhaven National Laboratory (BNL), negli Stati Uniti. Nell’esperimento ALICE a LHC, dedicato allo studio della fisica della transizione di fase verso il plasma di quark e gluoni, indotta dalle reazioni tra nuclei pesanti ultrarelativistici, ha ricoperto tra il 1998 e il 2000 il ruolo di vice-coordinatore internazionale e in seguito, dal 2004 al 2010, di responsabile nazionale. Membro del panel internazionale di esperti di strumentazione dell’ICFA (International Committee for Future Accelerator) dal 2011, Nappi ha sviluppato innovative tecniche di fotorivelazione di grande rilevanza ai fini del miglioramento delle prestazioni dei contatori di radiazione Cherenkov a immagini anulari.

(www.infn.it)