Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

U.O. Segreteria d'Area

Complesso Didattico

 

05

 

I lavori per la realizzazione, del complesso didattico a servizio delle Facoltà di viale delle Scienze hanno inizio nel 1989 e si interrompono nel 1994, lasciando l'opera incompiuta. Vengono poi riappaltati nel 2003, sulla base di un progetto di completamento delle opere realizzate fino a quel momento. Il progetto di completamento ha rispettato le soluzioni previste nel progetto originario, redatto nel 1987 dal Dipartimento di Progetto e Costruzione Edilizia - con il coordinamento del professore Benedetto Colajanni.

L'edificio è costituito da tre blocchi, ciascuno dei quali si articola attorno ad uno spazio centrale, di forma ottagonale, con funzione di "piazza interna". Su tale spazio si affacciano le aule: due trapezi prospicienti il viale delle Scienze e due quadrate su via Ernesto Basile. Lunghi corridoi, a guisa di gallerie coperte con strutture di acciaio e vetro, collegano le tre "piazze" fra loro, creando un percorso che unifica longitudinalmente i tre corpi. l nuclei ottagonali sono direttamente accessibili da tre ingressi a quota stradale. L'accesso principale si trova sulla testata sud-orientale dell'edIficio, enfatizzato dalla presenza di due torri ai lati e di una lunga scala centrale. Sulla copertura di uno dei tre corpi di fabbrica è stato realizzato un anfiteatro all'aperto. II complesso didattico, che sin dal progetto iniziale, manifesta una chiara attenzione ai percorsi per favorire l'incontro degli studenti e una fruizione libera e vivace, riesce oggi in quell'originario intento, ospitando, oltre alle attività didattiche, convegni, seminari e mostre.

Data la specificità funzionale del complesso didattico, come struttura a servizio di tutte le facoltà per lo svolgimento di attività che richiedono grandi spazi e la presenza di attrezzature impiantistiche particolari, l'edificio è stato dotato di impianti audio-video, di diffusione sonora, di traduzione simultanea. Gli impianti audio-video e di traduzione simultanea consentono lo svolgimento di una multiconferenza, da un'aula principale detta Master, alle altre aule (satellite), dopo che le immagini dirette o registrate vengono elaborate da una sala regia che le trasmette ai videoproiettori ad alta definizione e luminosità installati in ogni aula.

Per garantire l'informazione istantanea sulle attività in corso nelle diverse aule del complesso, inoltre, totem informatici, collocati al centro delle "piazze ottagonali" di primo piano, sostengono gli schermi video che proiettano in tempo reale immagini o informazioni sulle attività in svolgimento. Infine, l'intero edificio è stato dotato di un impianto di allarme antitrusione e antifurto con sensori infrarossi e microonde.