Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Settore Trasferimento tecnologico

Il Progetto DIRETE

Il progetto “DIRETE” nasce dalla sinergica intesa dei tre principali Atenei siciliani di Palermo, Messina, e Catania, in collaborazione con i tre Distretti Tecnologici dell’Isola Agro-Biopesca, Micro-Nano, e Navtec allo scopo di supportare una maggiore competitività in termini di costi, innovazione e sostenibilità delle aziende interne ai Distretti ed agevolare il dialogo Università-Impresa, intensificandone i rapporti all’interno della realtà distrettuale e promuovendo la partecipazione e progetti congiunti a livello nazionale e soprattutto europeo. La partecipazione degli uffici di trasferimento tecnologico degli Atenei di Palermo, Catania e Messina ha permesso di:

  • creare una “RETE” fra Istituzioni Accademiche e le imprese, grazie al supporto dei Distretti Tecnologici che consorziano le varie realtà tra loro;
  • cambiare le prospettive di questi attori che da una posizione individualista tendono a lavorare in sinergia per un progetto comune al fine di attuare economie di scala.

L’idea da cui scaturisce l’intero progetto è quella di sfruttare quanto prodotto dalla ricerca universitaria attraverso l’opportuno utilizzo del trasferimento tecnologico per applicazioni pratiche nel settore industriale.

Promuovere la cultura dell’innovazione è quindi uno degli obiettivi principali dell’iniziativa, attraverso la valorizzazione delle proposte promosse dalle imprese, e la propensione delle stesse ad organizzarsi ed attrezzarsi per affrontare mercati vecchi e nuovi in modo coordinato e sinergico.

Anche l’innovazione, sotto forma di brevetto o di creazione di eventuali aziende spin off, è stata contemplata tra le strategie progettuali, individuando “in primis” i fabbisogni di innovazione, per arrivare poi alla definizione e alla realizzazione di ciò che possa essere trasferito all’interno delle imprese.