Salta al contenuto principale
Passa alla visualizzazione normale.

Settore servizi per la ricerca e diffusione della conoscenza scientifica

Stipula del contratto editoriale

 

Esistono alcuni strumenti legali che possono aiutare per una gestione più consapevole dei propri diritti:

  • le Licenze Creative Commons: sono delle licenze di diritto d'autore che si basano sul principio “alcuni diritti riservati”. Pubblicando sotto una licenza CC l’Autore sottoscrive uno strumento di tipo contrattuale con cui concede ai lettori alcuni diritti utili per il riuso del materiale scientifico e didattico: ad esempio, la riproduzione in pubblico del documento, oppure la sua modifica (cioè la creazione di opere derivate)
  • gli addendasono aggiunte ai contratti predisposti dagli editori, nelle quali l’autore si riserva alcuni diritti (per es. il riuso a fini didattici o l’autoarchiviazione nel deposito istituzionale). Dal punto di vista tecnico l'addendum è uno schema contrattuale che mira a modificare il contratto di edizione; dal punto di vista del contenuto esso riserva all'autore alcuni diritti che gli permettono di riutilizzare la propria opera
  • la licence to publish: una licenza, proposta direttamente dall'autore all'editore, con cui l'autore conserva la titolarità dei diritti sulla propria opera e si limita a concedere all'editore l'utilizzo, in via non esclusiva, di alcuni diritti, per determinate finalità

 

Per approfondire: Antonella De Robbio, "La gestione dei diritti lungo le vie dell'accesso aperto"